virginia raggi
|

Virginia Raggi: «Ho agito in buona fede, Grillo mi ha incitato ad andare avanti»

Virginia Raggi respinge al mittente le critiche e rivendica successi per la sua amministrazione. La sindaca di Roma stamattina nella conferenza stampa sul suo primo anno di mandato ha dichiarato: «Siamo orgogliosi di iniziare a presentare il lavoro fatto nel primo anno di consiliatura. Riteniamo fondamentale dialogare costantemente con cittadini che ci hanno eletto. È stato un primo anno intenso ma pieno di opportunità, perché i cittadini hanno chiesto di cambiare il corso dell’amministrazione degli ultimi 20 anni e noi stiamo facendo un cambiamento radicale. La città trovata era ferma».

VIRGINIA RAGGI E IL PRIMO ANNO DA SINDACA: «I ROMANI CI FANNO COMPLIMENTI»

«Abbiamo approvato il bilancio nei termini, una rivoluzione», ha poi detto la prima cittadina entrando nel merito dell’azione amministrativa. In passato, ha spiegato, «approvare il bilancio fuori da termini ha consentito di fare gare a vantaggio di poche ditte. Questa misura che può passare in sordina è la chiave di volta di un sistema nuovo». E ancora: «Tutti mi chiedono cosa state facendo: stiamo lavorando a ricostruire i processi perché solo così si possono avere risultati diversi. Sarebbe stato facile risolvere qualche problema come buche, il verde chiamando le solite ditte che intervenivano ma non avremmo avuto il cambiamento romani ci hanno chiesto». «Siamo qui per fare le cose che servono alla città anche se servono tempi un po’ più lunghi e se vuol dire prenderci le critiche, perché riceviamo anche tanti complimenti dai cittadini per strada che ci dicono di non mollare: l’amministrazione ci mette la faccia».

VIRGINIA RAGGI E LA VICENDA NOMINE: «GRILLO MI HA INCITATO AD ANDARE AVANTI»

Non potevano mancare parole sulla vicenda giudiziaria. Virginia Raggi, indagata per abuso d’ufficio e falso per le sue nomine, sarà probabilmente rinviata a giudizio. «Ho ricevuto un avviso di conclusione indagini per due vicende. Ritengo di aver agito in buona fede e spiegherò le mie ragioni a magistrati», ha detto oggi. E poi, sul rapporto con il leader del Movimento 5 Stelle: «Ho sentito Beppe Grillo, mi ha incitato ad andare avanti e continueremo a lavorare».

(Foto: ANSA / MASSIMO PERCOSSI)