Marco Prato
|

Marco Prato, la reazione al suo suicidio degli amici Vip del Pr romano

Marco Prato era una persona molto conosciuta nell’ambiente della vita notturna di Roma. Dopo l’omicidio di Luca Varani il Pr è stato rimosso da molte delle persone con cui lavorava così come con cui era amico. Su Facebook un utente, Maurizio, gli ha fatto gli auguri per il suo compleanno, che è stato il 14 giorno. Uno dei pochi messaggi cordiali e affettuosi ricevuti su un profilo mantenuto ora aperto dalla famiglia di Marco Prato, in suo ricordo. I soci del Pr romano, con cui organizzava l’aperitivo Ahoperò, molto popolare nella scena Lgbt di Roma, hanno rimosso ogni traccia di quell’iniziativa comune. Matteo Olivi e Federico Velluti, nota il Messaggero, non commentano più in nessun modo la loro attività con Marco Prato. Olivi era un amico di lungo corso di Marco Prato, che dal carcere aveva provato a mantenere ancora un contatto. Rifiutato però da Olivi, che non ha mai risposto ai messaggi del Pr in prigione per l’omicidio di Luca Varani.

LEGGI ANCHE > Marco Prato, il testamento lasciato dal Pr accusato dell’omicidio di Luca Varani

 

MARCO PRATO, LE REAZIONI DEGLI AMICI VIP AL SUO SUICIDIO

Flavia Vento, showgirl romana che aveva contribuito a diffondere un gossip che le attribuiva una relazione con Marco Prato, omosessuale da molto tempo prima del suo suicidio, si è trincerata dietro al silenzio sulla morte del suo amico. Allo stesso modo si è comportato Giacomo Urtis, chirurgo diventato una piccola celebrità dopo la sua partecipazione all’Isola dei Famosi, preferisce anch’egli tacere. L’unica amica di Marco Prato che non mantiene il riserbo è Vladimir Luxuria. Al Messaggero l’ex parlamentare rimarca di esser sorpresa da questo suicidio. «Sono sbigottita, non riconosco Marco nelle parole che ha affidato a quella lettera. Le motivazioni del gesto mi sorprendono, e francamente, parlare di assedio mediatico quando si è in carcere mi pare assurdo».

Foto copertina: Facebook