Raggi rifiuti
|

Virginia Raggi si autopromuove: «Primo anno da sette e mezzo». La satira sul web

Virginia Raggi non è affatto modesta. A un anno esatto dalla sua entrata in carica come sindaco di Roma, traccia un bilancio della sua attività in Campidoglio. E si «regala» un bel sette e mezzo.

LEGGI ANCHE: «La lettera di Virginia Raggi ai romani: non si ruba più, abbiamo fermato il sistema corrotto»

GUARDA IL VIDEO IN CUI VIRGINIA RAGGI SI AUTOPROMUOVE CON UN SETTE E MEZZO

«Abbiamo in campo tantissimi progetti – dice il sindaco intercettato dalle telecamere di Repubblica TV -. Stiamo piano piano cambiando tutto il sistema, abbiamo avviato dei bandi per moltissime cose: quelli sul verde, ad esempio. I lavori sulle strade già si iniziano a vedere. Stiamo riavviando tutta la macchina: ovviamente, c’è ancora tanto da fare e la strada è lunga». Infine, il voto in pagella. Quasi ottimo, secondo i parametri di valutazione delle scuole italiane. In tempo di esami di maturità, lo scrutinio finale della Raggi è di quelli che fanno tornare a casa i papà soddisfatti. Ma i cittadini di Roma non sembrano pensarla allo stesso modo: ben sette romani su dieci, negli scorsi giorni, avevano bocciato l’operato del sindaco. E la rete si scatena. In primo luogo, gli esponenti del Partito Democratico. Il più caustico è Emanuele Fiano che da Twitter fa notare: «7 e mezzo? Come no. Il 70% dei romani la boccia e sono fuori da tutti i ballottaggi nelle città principali».

E poi c’è la satira. Su Twitter, fanno notare che – a carte – il sette e mezzo si raggiunge solo con la figura della «matta»:

Oppure, si mette in evidenza il balletto dei numeri tra la valutazione del sindaco e quella che darebbe la questura (che puntualmente rivede al ribasso i dati numerici):