londra
|

Londra, furgone investe fedeli musulmani all’uscita da una moschea: un morto e diversi feriti

Ancora momenti di paura a Londra. Nella notte un furgone ha travolto dei fedeli musulmani all’uscita di una moschea a Finnsbuy Park, dove si era conclusa da poco la preghiera serale del Ramadan. In seguito all’investimento un uomo è morto. I feriti ricoverati in ospedale sarebbero invece otto secondo il servizio di ambulanze cittadino. Tre feriti sarebbero in gravi condizioni.

LONDRA, FURGONE SU FEDELI MUSULMANI: ASSALITORE AGGREDITO E ARRESTATO

L’assalitore alla guida del mezzo, un 48enne, è stato arrestato e viene descritto come «un uomo bianco e senza barba», «grosso, fisicamente forte e chiaramente inglese». Prima dell’arrivo della polizia e del fermo l’uomo è stato bloccato e aggredito da un gruppo di persone. Sarebbe stato tirato fuori dal veicolo da alcune delle persone scampate all’investimento e poi bloccato in quella che i testimoni hanno descritto come una violenta colluttazione. Quando è stato affrontato dalla folla e tirato fuori dal furgone, un van, pare che l’assalitore abbia anche pronunciato frasi di sfida. «Io gli dicevo: ‘ti rendi conto di quello che hai fatto? Perché?’ E lui rispondeva: ‘Uccidimi, uccidimi’», ha detto un testimone alla Bbc.

La polizia ha confermato che sono almeno dieci i pedoni investiti dal furgone. Mentre è stata smentita la voce circolata inizialmente sulla presenza di tre persone a bordo del van.

LONDRA, FURGONE SU FEDELI MUSULMANI: POTENZIALE ATTACCO TERRORISTICO

La premier britannica Theresa May ha annunciato una riunione di un comitato di emergenza da lei stessa presieduto in mattinata e ha confermato che la polizia sta indagando su quanto accaduto stanotte dinanzi alla moschea come «un potenziale attacco terroristico».

May ha parlato di «un terribile incidente» in una breve dichiarazione diffusa da Downing Street. «I miei pensieri sono tutti per le vittime, la polizia e i servizi di soccorso» intervenuti sulla scena, ha poi aggiunto la premier britannica.

«Chiunque ha fatto questo, lo ha fatto per colpire delle persone e questo è terrorismo», ha dichiarato Mohammed Kozbar, leader della moschea di Finsbury Park. «È un attacco terroristico, come lo abbiamo chiamato a Manchester, a Westminster e a London Bridge», ha aggiunto.

Stessa posizione espressa dal sindaco di Londra. Sadiq Khan, che ha parlato di «terribile attacco terroristico contro persone innocenti». Su Facebook il primo cittadino della capitale britannica ha aggiunto che i suoi «pensieri e le preghiere vanno a tutti i colpiti». Khan, anche lui musulmano, si è congratulato con i servizi di emergenza, «che hanno risposto rapidamente e lavorato per tutta la notte». E ancora: «Se da una parte questo sembra essere un attacco contro una specifica comunità, come i terribili attacchi a Manchester, Westminster e al London Bridge, si tratta anche di un assalto a tutti i nostri valori condivisi di tolleranza, libertà e rispetto».

LONDRA, FURGONE SU FEDELI MUSULMANI: ISIS INCITA A NUOVI ATTACCHI

Intanto i network dell’Isis hanno approfittato della  notizia del van piombato sui fedeli musulmani per incitare nuovi attacchi. Lo ha riferito il Site. «Dovete iniziare la guerra nelle vostre strade», recita uno dei messaggi. «Insorgete e colpite», è il testo di un altro.

(Immagine da video SkyTg24)

TAG: Londra