disabili Sicilia
|

Disabili Sicilia: dopo Pif, gli appelli sui social di Jovanotti e Fiorello | VIDEO

Sabato scorso era stato Pif a inviare una lettera indignata al Corriere della Sera sulla questione dei fondi di assistenza ai disabili in Sicilia. Oggi si uniscono alla sua voce, via social network, anche Jovanotti e Fiorello. Il primo ha scritto un lungo post su Facebook, il secondo ha parlato del tema in diretta video, durante la mini rassegna stampa dal famoso bar da cui è andato in onda, fino a qualche settimana fa, il programma Edicola Fiore.

LEGGI ANCHE: «Disabili in Sicilia, la lettera indignata di Pif: povero coglione che sono»

DISABILI SICILIA, LA LETTERA DI PIF AL CORRIERE DELLA SERA

Pif aveva denunciato che i fondi stanziati dalla regione per i disabili siciliani non sono sufficienti e, in ogni caso, non sono ancora arrivati ai diretti interessati. Nel frattempo, però, il parlamentino dell’isola aveva trovato il tempo per approvare la pensione di fine mandato per 51 suoi rappresentanti (poco più di 1000 euro a testa).

DISABILI SICILIA, L’INTERVENTO DI FIORELLO

Il noto conduttore televisivo aveva scritto: «Sono un povero coglione: con il mio ego avevo pensato di poter smuovere la situazione in poco tempo, invece non è successo niente». Nelle ultime ore, anche Jovanotti e Fiorello si sono voluti unire all’ex Iena nel rinnovare il loro appello sulla questione. Il cantante e lo showman avevano appoggiato sin da subito la battaglia di Pif e ora sono ritornati in campo.

Fiorello, in diretta su Facebook questa mattina, ha ricordato come «si molto strano che per discutere di una questione del genere si debbano mobilitare personaggi del mondo dello spettacolo, mentre in ogni Stato civile la cosa dovrebbe essere una priorità». Inoltre, ha lanciato un appello al presidente Rosario Crocetta: «Metta la questione al punto uno dell’agenda – ha continuato Fiorello -. Il presidente della regione potrebbe anche avere motivi che non conosciamo, legati al fatto che la Sicilia è una regione a statuto speciale. Ma per prima cosa Crocetta dovrebbe dire: ‘mi schiero con Jovanotti e Pif’». Infine, lancia l’appello finale: «Se ha problemi a risolvere la questione, lo faremo noi: cento persone potrebbero farsi carico dell’assistenza di altrettanti disabili».

DISABILI SICILIA, IL POST DI JOVANOTTI

Qualche ora prima, in un lungo post su Facebook, Jovanotti aveva attaccato le istituzioni siciliane che non sono state in grado di assicurare l’assistenza ai disabili: «Mi fa schifo il modo in cui alcune persone con responsabilità pubbliche, elette dai propri cittadini perché facciano il bene pubblico (che non è un bene astratto ma è quello scritto nella Costituzione) se ne sbattano alla grande invece, continuino imperterriti il gioco delle tre carte sulla pelle della parte più debole della società. Sembra impossibile vero? È una cosa da vergognarsi, da mettersi a piangere dalla rabbia».

(FOTO da pagina Facebook di Fiorello)