giornata mondiale dell'ambiente
|

World Environment Day, cos’è la Giornata mondiale dell’ambiente

Ogni 5 giugno si celebra la Giornata mondiale dell’ambiente (in inglese World Environment Day o Wed). Si tratta di una festività proclamata dall’Assemblea generale dell’Onu quasi mezzo secolo fa, nel 1972, con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza dell’importanza di un’azione a livello globale per la tutela dell’ambiente.

WORLD ENVIRONMENT DAY, COS’È LA GIORNATA MONDIALE DELL’AMBIENTE

La Giornata mondiale dell’ambiente, celebrata per la prima volta nel 1974, si conferma di anno in anno una buona occasione per sensibilizzare le persone di tutto il mondo su questioni come inquinamento, sovrappopolazione, riscaldamento del pianeta, consumo sostenibile. Nel corso dei decenni la festività è diventata sempre più nota ed apprezzata fino a diventare una ampia piattaforma per la sensibilizzazione alla quale aderiscono oltre 140 paesi. Ogni anno il World Environment Day viene dedicato ad un tema specifico. La prima volta, nel 1974, la Giornata mondiale dell’ambiente ad esempio ha avuto come titolo ‘Only one Earth’, ‘Una Terra sola’. Nel 2017 il tema centrale è invece la connessione delle persone alla natura, in ogni zona del pianeta, dai poli all’equatore, nelle città e non (‘Connecting People to Nature – in the city and on the land, from the poles to the equator’). L’obiettivo stavolta è dunque di invogliare ad uscire dalle proprie abitazioni per immergersi nella natura, apprezzando la sua bellezza e soprattutto la sua importanza, e ad adoperarsi per la salvaguardia.

WORLD ENVIRONMENT DAY, PERCHÉ LA GIORNATA MONDIALE DELL’AMBIENTE

Ovviamente la Giornata mondiale dell’ambiente è anche occasione per fare il punto sulle politiche ambientali su scala mondiale, soprattutto in un momento in cui gli Stati Uniti decidono di uscire dall’accordo di Parigi sul clima.  «L’Agenda di Parigi sui cambiamenti climatici – ha dichiarato oggi il presidente della Repubblica Sergio Mattarella – era stata accolta come un importante passo in avanti: ora i contenuti di quell’accordo vanno implementati. Non sarà una strada facile, ma può e deve essere percorsa. Il nostro Paese ospiterà a giorni il G7 dell’Ambiente e si adopererà per allargare la condivisione: l’impegno per avversare i mutamenti del clima è parte integrante degli obiettivi inseriti nell’agenda 2030 delle Nazioni Unite». «Non dimentichiamo mai – è stato invece il messaggio di Papa Francesco in un tweet – che l’ambiente è un bene collettivo, patrimonio di tutta l’umanità e responsabilità di tutti».

Ogni anno cambia il Paese promotore della Giornata mondiale dell’ambiente. Quest’anno tocca al Canada. L’Italia è stata protagonista per la prima ed unica volta nel 2015, con il tema ‘Sette miliardi di sogni. Un pianeta. Consumare con cura’. Ma anche quest’anno il nostro Paese guarda con particolare attenzione alla festività. La giornata si celebra infatti ad appena una settimana dal G7 Ambiente (in programma Bologna l’11 e 12 giugno), una delle riunioni ministeriali nell’ambito della Presidenza Italiana del G7.

(Foto da archivio Ansa. Credit: SIPA Asia via ZUMA Wire)