Torino bufala
|

La bufala del ragazzo con lo zaino che ha causato il panico in piazza San Carlo

La storia di un ragazzo con lo zaino che ha urlato all’attentato scatenando il panico a piazza San Carlo a Torino durante la visione della finale di Champion’s League tra Juventus e Real Madrid era una bufala. Diversi giornali avevano ripreso le voci rincorse sui social media, raccolte anche tra chi era in piazza, su uno o più giovani che avevano mimato il comportamento dei terroristi per alimentare la paura. Una bravata che forse è stata compiuta da qualcuno, ma non da Davide, il ragazzo a torso nudo, con indosso solo uno zaino. Il giovane tifoso bianconero era stato additato come un mostro da molti, incluse diverse testate, dopo che era stato diffuso un video in cui  lo si vedeva in mezzo alla folla, apertasi attorno a lui, con le mani protese. Il gesto era stato equivocato come minaccioso, ma in realtà Davide aveva solo tentato di calmare le persone in preda al panico, come è stato appurato dalla accurata visione dei filmati.

LEGGI ANCHE> Kevin, il bimbo cinese schiacciato in piazza San Carlo è salvo

In un video Davide, un tifoso lombardo della Juve in piazza San Carlo con la fidanzata  e un amico, si vede anche  piangere in un momento successivo. Durante l’interrogatorio, durato molte ore, il giovane ragazzo aveva negato ogni accusa in merito all’ipotesi di reato sul procurato allarme. Il procuratore capo di Torino Armando Spataro aveva immediatamente precisato come non ci fosse alcun indagato in merito a questo capo d’accusa, e il fatto che Davide fosse stato ascoltato come testimone, senza avvocato, aveva già indicato come il giovane non c’entrasse con il panico suscitato in piazza San Carlo. Le indagini non hanno ancora chiarito cosa sia successo durante la partita a Torino, ma si può già affermare con certezza come il giovane non c’entri assolutamente niente.

Foto copertina: ANSA/FERMO IMMAGINE YOUTUBE

TAG: Torino