|

Chiara Ferragni si butta sul cibo. In società con l’ex per una start-up nella ristorazione

Chiara Ferragni continua il suo legame (solo economico e di profonda stima sia chiaro) con l’ex fidanzato Riccardo Pozzoli, suo compagno fino a qualche tempo fa e mente che ha lanciato “The Blonde salad”. La promessa sposa di Fedez nonché fashion blogger di successo ha acquistato infatti nelle scorse settimane l’1,21% della Foorban, start-up nella ristorazione a domicilio fondata 10 mesi fa da Pozzoli, Stefano Cavaleri – ex analista finanziario di Vodafone – e Marco Mottolese.

LEGGI ANCHE > Fedez e Chiara Ferragni si sposano: la proposta all’Arena di Verona | VIDEO

guarda la gallery: 

(foto da chiaraferragni Instagram)

CHIARA FERRAGNI EX DA AFFARI D’ORO. DA THE BLONDE SALAD FINO A FOORBAN

A darne notizia oggi è Ettore Livini su Repubblica:

La società di Milano produce in laboratorio i pasti (4mila solo a marzo) che poi consegna in giro per la città. Gli affari vanno bene, crescono “al ritmo del 20% al mese”, come ha raccontato di recente Cavaleri e i tre giovanissimi imprenditori hanno deciso di aprire il capitale a nuovi azionisti tra cui l’amica, inserita da Forbes tra i 30 under 30 più influenti d’Europa. In contemporanea hanno aperto un nuovo round di finanziamenti che ha consentito di raccogliere in pochi giorni 650mila euro. Soldi che portano a 1,2 milioni i mezzi ottenuti dal mercato in meno di un anno e che saranno investiti per ricerca e sviluppo, marketing per far conoscere meglio il brand e i supporti informatici per gestire il servizio.

Mica male no? Chiara ha con Pozzoli anche le Tbs Crew e Serendipity, le due aziende che ruotano attorno all’attività della Ferragni che ha recentemente lanciato anche una sua linea di abbigliamento. Non si parla di spiccioli. Serendipity è salita dai 200mila euro del 2014 agli 1,5 del 2015 con utili per 700mila euro circa. E anche Tbs Crew ha raddoppiato: due milioni con un bilancio in attivo. Chissà come andrà l’avventura nel “food”. Per ora – spiega Repubblica – gli affari aumentano al ritmo del 20% al mese.

(in copertina foto ANSA/FLAVIO LO SCALZO)