#albinoorangutan
|

L’orango albino è in cerca di un nome: un nuovo simbolo per una specie in estinzione

Una specie in estinzione che cerca una nuova mascotte. Quella in foto è una femmina di cinque mesi di orango albino. Orfana, è stata salvata il mese scorso in un villaggio del Borneo e i suoi angeli custodi, quelli della Borneo Orangutan Survival Foundation, hanno lanciato una campagna social per darle un nome. Usando l’hashtag  #albinoorangutan, gli utenti dei social network hanno tempo fino al 14 maggio per proporre la loro idea. 

L’esemplare di orango albino è debole e malato, messo in quarantena dalla fondazione e monitorato 24 ore su 24. Non si sa se riuscirà a ritornare nel suo habitat naturale, a causa anche della sua ipersensibilità alla luce solare (dovuta proprio alla completa assenza di pigmentazione), ma l’orango è in netta ripresa.

LA CAMPAGNA #ALBINORANGUTAN

Le mancherà tantissimo la madre, senza la cui protezione non potrà vivere nell’ambiente selvaggio della foresta equatoriale, ma i membri della Borneo Orangutan Survival Foundation la hanno salvata dalla più che probabile cattività illegale alla quale era destinata. Una storia strappalacrime, insomma, che però sta diventando un vero e proprio fenomeno social.

Sensibili alla notizia che la specie orango, nel 2025, conterà ormai soltanto 47mila esemplari e che la popolazione perde almeno 2-3mila animali all’anno a causa della deforestazione e dei conflitti nelle sue aree d’origine, gli utenti del web hanno risposto presente alla campagna della Borneo Orangutan Survival Foundation. 

Su Twitter, con l’hashtag #albinoorangutan, arriva almeno una proposta al minuto sul nome da dare all’esemplare albino, proposte condite da tanta fantasia e da un pizzico di ironia. Qualcuno ha pensato al nome Silas, come il monaco albino de Il codice da Vinci, qualcun altro ha proposto il nome Albie. E poi Whitey McWhiteyface, Ginger, Hope (come speranza) o Faith (come fede), passando per Sinatra (l’orango ha gli occhi azzurri e il musicista è l’autore di Old Blue Eyes) o per il più classico Snowflake (Fiocco di neve). Il battesimo arriverà presto: il 15 maggio la Borneo Orangutan Survival Foundation renderà pubblica la sua scelta tra le migliaia di proposte. 

(FOTO da account Twitter Heather Haberman)