Marion Le Pen
|

Marion Maréchal-Le Pen lascia la politica a 27 anni

Marion Maréchal-Le Pen lascia la politica a soli 27 anni. La deputata del Front National ha deciso di non ricandidarsi alle prossime legislative di giugno, quando sarà rinnovata l’Assemblea nazionale francese. Marion Le Pen abbandonerà anche il suo incarico di capogruppo del FN nel consiglio regionale di Provenza-Alpi-Costa Azzurra. Nel 2015 Marion Le Pen era stata candidata alla presidenza di questa regione, ottenendo tra l’altro un miglior risultato rispetto a sua zia Marine al ballottaggio dove entrambe erano state sconfitte. L’addio dell’esponente del Front National è stato comunicato attraverso una lunga lettera pubblicata dal Dauphiné Libéré. Nella missiva Marion Maréchal-Le Pen ha sottolineato più volte le ragioni familiari della sua scelta. La nipote del fondatore del Front National ha avuto una bambina, nata nel 2014, dall’imprenditore Matthieu Decosse, da cui ha divorziato. L’impegno politico nelle istituzioni – è stata eletta nel 2012 all’Assemblea nazionale, la più giovane parlamentare nella storia della Francia – le ha sottratto molto tempo in questi anni, ha spiegato Marion Le Pen, che ha dichiarato di voler dedicar maggior attenzione a sua figlia. La nipote di Jean-Marien Le Pen ha inoltre spiegato che non vede la sua carriera professionale come dedicata esclusivamente alla politica. La notizia rappresenta una conferma alle tensioni che da tempo dilaniano il Front National. Nella speranza di vincere le presidenziali, ancora una volta fallita in modo nitido, Marine Le Pen ha spostato il partito fondato dal padre su posizioni meno estremiste, rinunciando al carattere apertamente razzista e antisemita che aveva in passato. Una svolta che non è piaciuta per nulla alla forte anima tradizionalista del FN, capeggiato in questo momento proprio da Marion Maréchal-Le Pen. La sua figura era giudicata come una possibile alternativa alla leadership di Marine Le Pen, ma il suo abbandono evidenzia anche una rinuncia a un’ennesima sfida famigliare. La leader del FN, dopo il deludente risultato delle presidenziali, ha annunciato un ulteriore cambiamento della destra radicale francese, in direzione probabilmente più moderata.

Foto copertina: Sud Presse/ Visual via ZUMA Press