Massimo Maccarone
|

«Pronto? Sono la moglie di Maccarone» e si abbona a Sky. Ma è una truffa

Una telefonata al centralino di Sky da una voce femminile. Che si presenta come la moglie di Massimo Maccarone, attaccante dell’Empoli, quattro gol in Serie A nella stagione 2016/2017. E si abbona a Sky Multivision chiedendo di addebitare i costi mensili proprio al calciatore della squadra toscana. Peccato che la donna, originaria di Pomigliano d’Arco in provincia di Napoli, non abbia nulla a che fare con Big Mac.

LEGGI ANCHE: «Futubox e i suoi fratelli: tutte le truffe a Sky»

La truffa, scoperta dalla Polizia di Empoli in collaborazione con la Questura di Napoli, risale al 2012. La donna, spacciandosi per la moglie del calciatore, aveva ottenuto una seconda scheda Sky e aveva addirittura acquistato – al di fuori dell’offerta – alcune amichevoli del Napoli in pay per view. Il tutto a spese del capitano dell’Empoli.

LA DENUNCIA DI MASSIMO MACCARONE

Massimo Maccarone si è accorto dell’anomalia nel dicembre scorso: dal suo conto, infatti, veniva trattenuta una cifra anomala ogni mese e questa cosa lo ha spinto a denunciare l’accaduto in commissariato. In poco tempo, incrociando i dati ottenuti anche dall’azienda Sky, gli investigatori sono arrivati a scoprire il problema e a svelare l’identità della donna che è stata denunciata.

Nel frattempo, Sky rimborserà Maccarone con una somma pari all’attivazione dell’abbonamento a Multivision per tutta la durata della truffa (ovvero 10 euro al mese per circa 5 anni), extra inclusi. Una bravata? Forse, ma dietro al caso della donna di Pomigliano d’Arco che si è spacciata per la moglie di Maccarone potrebbe nascondersi qualcosa di molto più grosso: la polizia, infatti, sta cercando di capire come l’autrice della truffa sia entrata in possesso del codice utente di Maccarone e sospetta che possano essere coinvolte alcune aziende che installano e gestiscono il servizio per conto di Sky.

(FOTO:  ANSA/CLAUDIO GIOVANNINI)