benatia
|

«Marocchino di m…»: l’insulto razzista in cuffia a Benatia durante la diretta tv | VIDEO

Il giocatore franco-marocchino della Juventus Medhi Benatia (difensore ex Udinese, Roma e Bayern Monaco) è stato vittima di un insulto a sfondo razzista nel corso di una diretta tv della Rai dopo il derby di Torino disputato ieri sera. «Marocchino di m…» è l’espressione sentita in cuffia dal giocatore, ma non andata in onda, e riferita poi nella sala stampa dello Juventus Stadium dall’ufficio stampa del club bianconero.

 

LEGGI ANCHE > «Francesco Totti sarà il nuovo direttore tecnico della Roma». Parola di Pallotta

 

VIDEO INSULTO RAZZISTA BENATIA

Benatia si è presentato nel post-partita ai microfoni Rai commentare il pareggio tra Juventus e Torino, quando a un certo punto ha sentito un insulto nei suoi confronti in cuffia. Il difensore si è dunque fermato e a conduttori e ospiti in studio ha chiesto: «Chi ha parlato dietro? Ho sentito qualcosa dietro? Chi ha parlato? Ho sentito un insulto». Subito, la conduttrice Sabrina Gandolfi prova a giustificarsi: «Mi sa che ci sono dei problemi tecnici, forse delle interferenze. Benatia, non siamo stati noi se si trattava di un insulto. Se ci sono dei problemi tecnici meglio chiudere il collegamento».

 


Intervista a Benatia “Problemi tecnici” di f100002572018174

 

Il calciatore ha lasciato immediatamente la postazione. Ma non è stato possibile, finora, risalire a chi ha pronunciato la frase. Anche l’allenatore del Torino Sinisa Mihalojvic ha accusato di essere stato bersagliato di insulti, in questo caso dalla curva bianconera: «Parliamo tanto di razzismo in Italia, ma non più solo bianco o nero. Anche zingaro, o serbo, di m…Si parla di razzismo solo con bianchi e neri, se si tocca un popolo intero va tutto bene. Ma questa è l’Italia. Comunque, mi ha chiamato zingaro lo aspetto, me lo venga a dire in faccia. Sanno dove vivo, vediamo se hanno le palle».

(Immagine da video di Dailymoton)

TAG: razzismo