le pen giornalisti
|

Marine Le Pen e il M5S: «È impossibile lavorare con loro, sono pro-immigrazione»

«Non conosco» Beppe Grillo. «So che il suo movimento condivide la critica a Bruxelles e alla moneta unica. Ma nel Parlamento di Strasburgo con loro è impossibile lavorare: sono tutti pro-immigrazione». Ha riposto così la candidata alle presidenziali francesi Marine Le Pen, in una lunga intervista rilasciata al Corriere della Sera a una domanda sul Movimento 5 Stelle.

 

LEGGI ANCHE > Roberto Saviano: «Con la legge sulla legittima difesa il PD è diventato un partito di destra»

 

MARINE LE PEN SU BEPPE GRILLO E M5S

La leader del Front National ha parlato anche del suo interlocutore italiano Matteo Salvini («Gli ho detto molte volte: fai una lista sovranista») e di Silvio Berlusconi («È un uomo d’affari ma dentro il suo partito molti la pensano come me»):

Che rapporto ha con Grillo?
«Non lo conosco. So che il suo movimento condivide la critica a Bruxelles e alla moneta unica. Ma nel Parlamento di Strasburgo con loro è impossibile lavorare: sono tutti pro-immigrazione».
La linea dei Cinque Stelle però è un’altra.
«Speriamo. Intanto in Italia ho diversi interlocutori. Il primo è Matteo Salvini. Gli ho detto molte volte: fai una lista sovranista, per la dignità nazionale. Tu sei forte al Nord; trova un alleato al Sud».

 

Berlusconi non è su queste posizioni.

 

«Berlusconi è un uomo d’affari. Ma dentro il suo partito molti la pensano come me. Daniela Santanché è una cara amica. Il movimento di Giorgia Meloni è interessante. Anche se, quando vengo da voi, ho l’impressione che ogni italiano fonderebbe il suo movimento».

(Foto da archivio Ansa. Credit: Visual via ZUMA Press)