vaccini
|

Vaccini, Di Maio indica la linea M5S: «Sono obbligatori e non vogliamo cambiare la legge»

Dopo le polemiche suscitate ieri da un editoriale del New York Times che ha accusato il Movimento 5 Stelle di aver condotto campagne anti-vaccini, interviene sul tema anche Luigi Di Maio. Il vicepresidente della Camera ha parlato rispondendo a domande dopo il suo intervento alla Kennedy School of Government di Harvard, negli Stati Uniti. I vaccini – ha detto il probabile candidato premier M5S alle prossime Politiche – «in Italia sono obbligatori per legge, noi non abbiamo nessuna intenzione di eliminarla. Vogliamo promuovere l’informazione» in modo che tutti siano consapevoli. «Il consiglio che diamo – ha aggiunto – è consultare medici e pediatri e seguire le loro indicazioni».

VACCINI, DI MAIO INDICA LA LINEA M5S

Certamente più duro era stato invece il leader del Movimento. Beppe Grillo ha risposto all’articolo del Nyt accusando il quotidiano americano di pubblicare «fake news». «A sostegno di questa balla – ha scritto sul suo blog – non c’è nulla, neppure un link, un riferimento, una dichiarazione. Nulla. Non c’è perché è una balla». «Non esiste – ha continuato – nessuna campagna del Movimento 5 Stelle contro i vaccini, né una piattaforma Anti vaccini, né sono mai stati ripetuti falsi legami tra vaccinazioni e autismo». Un’affermazione poi smentita nel giro di poche ore. In rete ieri sono rispuntate dichiarazioni in tv, comunicati online e atti parlamentari in cui parlamentari M5S hanno in questi anni messo nero su bianco sospetti di collegamenti tra vaccini e malattie non supportati da prove scientifiche.

Nel corso del suo intervento ad Harvard Di Maio ha parlato dei pilastri e della storia del Movimento 5 Stelle. «Grazie all’intuizione di Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio stiamo dimostrando che la democrazia dal basso è possibile», ha affermato il vicepresidente della Camera, prendendo la parola alla Kennedy School of Government. «Un onore essere qui», ha esordito nel suo discorso tenuto in inglese. Di Maio ha sottolineato anche il ruolo cruciale per il M5S della piattaforma Russeau, definita «un’esperienza unica di democrazia diretta».

(Foto: ANSA / ANGELO CARCONI)