risultati primarie pd 2017
|

I risultati definitivi delle Primarie Pd 2017: Renzi stravince con il 70%, Orlando sotto il 20%

Ultimo aggiornamento: lunedì 1 maggio, ore 12.15.

Risultati definitivi primarie Pd 2017. Matteo Renzi trionfa alle primarie del Partito Democratico 2017. L’ex premier torna segretario con oltre il 70% dei consensi (dati non ancora definitivi). Nettamente battuti gli altri due candidati. Il ministro della Giustizia Andrea Orlando resta sotto il 20%. Il governatore della Puglia Michele Emiliano supera di poco il 10%. Renzi, insomma, riprende in mano il partito dopo l’inevitabile indebolimento della leadership generato dalla sconfitta al referendum costituzionale del dicembre scorso. Proprio in seguito alla batosta elettorale aveva deciso di abbandonare la guida del governo e del Pd. Qualche mese dopo, alla vigilia del congresso, era arrivata anche la scissione di bersaniani e dalemiani.

Per quanto riguarda l’affluenza ai seggi il numero dei votanti il Pd aveva comunicato di affluenza  tra 1,9 e 2 milioni: un dato negativo se si considerano i 2,8 milioni di persone delle precedenti primarie Dem, del 2013, ma positive se si considerano le pessime aspettative dei giorni scorsi. Lo stesso Renzi aveva indicato come soglia da superare quella del milione di cittadini alle urne. Lunedì mattina è stato diffuso un dato più basso.

L’Organizzazione del Pd ha comunicato (con acquisizione dei verbali e quindi certificazione del voto ancora in corso) che si conferma il dato ufficioso di votanti un milione e 850mila votanti (precisamente 1.848.658). Ad Andrea Orlando 357.526 voti (il 19,50%). A Michele Emiliano 192.219 voti (il 10,49%). A Matteo Renzi 1.283.389 (il 70.01%) Inoltre si sono registrate 15.524 tra schede bianche e nulle.

 

RISULTATI PRIMARIE PD 2017

00.00. Risultati primarie Pd 2017, Renzi oltre il 70% anche a Napoli e provincia. Per Matteo Renzi successo anche in Campania. A Napoli e provincia risulta al 70,0% contro il 18,8% di Andrea Orlando al 18,8 e l’11,2% di Michele Emiliano. Si tratta di percentuali relative allo scrutinio di 89 seggi su 139, con 36.771 schede (i due terzi dei seggi totali).

00.00. Risultati primarie Pd 2017, Renzi al 72% a Milano. Per quanto riguarda Milano città (dove hanno votato 43.138 persone) Matteo Renzi ha ottenuto il 72,1% dei voti. Si tratta di dati definitivi riferiti ai 141 seggi della città (l’area metropolitana è esclusa). Lo ha reso noto il Pd, precisando che Andrea Orlando ha ottenuto il 24,6% e Michele Emiliano il 3,3%.

00.00. Risultati primarie Pd 2017, fonti renziane: ex premier complessivamente al 73%. Secondo fonti renziane la quota di consenso definitva di Matteo Renzi sarà vicina al 73%.

23.43. Risultati primarie Pd 2017, Renzi vola nelle ‘regioni rosse’. Dai dati relativi al voto nelle macroregioni del nostro Paese elaborati da Quorum e diffusi da Sky poco dopo le 22 emerge che Matteo Renzi ha stravinto soprattutto nelle regioni del centro. Al centrosud e sulle isole Renzi avrebbe raccolto il 66,3%, Andrea Orlando il 20,3% e Michele Emiliano il 18,4%. Nelle ‘regioni rosse’ Renzi sarebbe al 78,7%, Orlando al 17,1%, Emiliano al 3,8%. Al Nord, invece, Renzi 75,8%, Orlando 20,4%, Emiliano 3,8%.

A scrutinio concluso nell’85% delle sezioni in Toscana la percentuale di voti riportata da Matteo Renzi sarebbe dell’80%. Sempre in base ai dati ufficiosi Orlando avrebbe conquistato il 17% dei consensi ed Emiliano il 3%.

Ma netta è anche l’affermazione di Renzi in Umbria, dove l’ex premier ha ottenuto l’80,8% dei voti, mentre Orlando si è fermat al 14,8%. Emiliano al 4,4%.

23.19. Risultati primarie Pd 2017, dati Quorum: su 392mila schede Renzi al 71%. L’ultimo aggiornamento dei dati elaborati dall’istituto Quorum e forniti a SyTg24 conferma l’ampio margine tra i candidati alle primarie Pd 2017. Su 392.163 schede scrutinate Matteo Renzi sarebbe al 71,1%, Andrea Orlando al 21,1%, Michele Emiliano al 7,8%.

23.14. Risultati primarie Pd 2017, Emiliano: «Spero Renzi abbia imparato la lezione». Mentre Matteo Renzi interveniva al Nazareno, poco prima della 22 ha commentato i risultati delle primarie Pd 2017 anche Michele Emiliano. Il governatore pugliese ha detto di aver chiamato il vincitore per congratularsi con lui e offrirgli «collaborazione leale». «Renzi – ha aggiunto Emiliano – ha detto che dobbiamo vederci presto. Nella sua voce ho sentito un pizzico emozione che mi fa sperare abbia imparato la lezione». «Sappia essere il custode dei principi fondativi del partito Democratico». «Vogliamo ricostruire il Partito Democratico che è in macerie», ha detto Emiliano.

 

risultati primarie pd 2017
(Foto: ANSA / FASANO)

 

22.57. Risultati primarie Pd 2017, Renzi: «Non siamo un partito personale». Il vincitore della primarie Matteo Renzi ha iniziato il suo intervento al Nazareno dopo il successo delle primarie pochi minuti prima delle 22. «Oggi – ha detto l’ex premier nella sede nazionale del Partito Democratico – abbiamo fatto qualcosa di straordinario, la democrazia è la possibilità di scegliere, grazie ai volontari, chi vi ha preso in giro non vi conosce. Il primo grazie ad Andrea Orlando e Michele Emiliano». E ancora: «Grazie a tutte le amiche e gli amici che lavorano nel governo del Paese a iniziare da Gentiloni, a cui tutto il sentimento della nostra vicinanza e amicizia. Ci attendiamo molto da tutti voi che lavorate nel governo e lavoreremo al vostro fianco con molta convinzione». «Non è un partito personale quando 2 milioni di persone vanno a votare, come si fa a dire che è il partito di uno solo con un leader forte. Può essere che il leader è forte, lo vedremo ma sicuramente ha una comunità fortissima». «Nelle primarie del Pd c’è sangue vivo, storie in carne e ossa che lo rendono una comunità meravigliosa. È il rapporto con il popolo che segna la diversità del Pd rispetto a tutti gli altri. Tutti parlano di populismi, ma l’alternativa non è nel salotto, nei tweet, ma nel popolo: non avere paura della democrazia, dei voti, di fare le primarie. Non c’è alternativa alle persone».

22.53. Risultati primarie Pd 2017, Orlando: «Vittoria ampia di Renzi». «Il risultato che esce dalle urne ci dà una vittoria molto ampia di Renzi, con il quale mi congratulo e a cui ho già telefonando per augurargli buon lavoro in un momento difficile della vita del partito e del Paese», ha dichiarato il ministro della Giustizia Andrea Orlando. «Sono ottimista che la posizione che abbiamo avanzato in campagna elettorale credo che presto sarà la posizione di tutto il partito, cioè la costruzione di un centrosinistra largo, in grado di mettersi nelle migliori condizioni per battere la peggior destra che abbiamo mai conosciuto», ha affermato Orlando. «Non è momento di smobilitare», ha aggiunto. «In 45 giorni abbiamo costruito una rete, siamo a un quarto, un quinto degli elettori del Pd, e non era un risultato scontato», ha proseguito.

 

risultati primarie pd 2017
(Foto: ANSA / GIORGIO ONORATI)

 

22.48. Risultati primarie Pd 2017, dati Quorum: su 237mila schede Renzi al 74%. Aggiornamento dati elaborati dall’istituto Quorum e forniti a SyTg24: su 236.993 schede scrutinate Matteo Renzi al 73,4%, Andrea Orlando al 18,8%, Michele Emiliano al 7,8%.

22.35. Risultati primarie Pd 2017, afflenza tra 1,9 e 2 milioni. «I votanti alle primarie sono stati tra 1,9 e 2 milioni di persone». È quanto comunicato in conferenza stampa al Nazareno dal presidente della Commissione congresso del Pd, Roberto Montanari. Alle primarie Pd del 2013 votarono 2,8 milioni di persone.

22.32. Risultati primarie Pd 2017, dati Quorum: su 145mila schede Renzi al 74%. Ancora un aggiornamento da Quorum a SyTg24 su 144.919 schede scrutinate: Matteo Renzi al 73,9%, Andrea Orlando al 19,2%, Michele Emiliano al 7,1%.

22.23. Risultati primarie Pd 2017, dati Quorum: su 124mila schede Renzi al 74%. Ultimo aggiornamento da Quorum a Sky: su 124.331 schede scrutinate Matteo Renzi è al 74,1%, Andrea Orlando al 19,8%, Michele Emiliano al 6,1%.

22.09. Risultati primarie Pd 2017, Renzi sale ancora: 75% di voti. Si allarga ancora la forbice tra Matteo Renzi e i suoi due avversari alle primarie del Partito Democratico. Secondo l’ultima stima di Quorum diffusa nel corso della diretta di Sky l’ex premier è avanti (su ben 108.231 schede scrutinate) con il 74,5% contro il 20,0% del ministro della Giustizia Andrea Orlando e il 5,5% del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano.

22.00. Risultati primarie Pd 2017, per Quorum Renzi verso il trionfo: ex premier al 74%. L’ultima stima sul risultato delle primarie del Partito Democratico effettuata dall’istituto Quorum e diffusa a Sky (76.804 voti raccolti) l’ex premier Matteo Renzi è al 74% dei consensi, Andrea Orlando al 20,8%, Michele Emiliano il 5,2%.

21.57. Risultati primarie Pd 2017, telefonata tra Gentiloni e Renzi. Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ha sentito al telefono Matteo Renzi. A quanto si apprende il premier, che si trova in Kuwait dove domani incontrerà il contingente italiano, si è congratulato con il suo predecessore a Palazzo Chigi per il risultato delle primarie Pd.

21.52. Risultati primarie Pd 2017, dati Quorum: Renzi al 73,5%, Orlando al 21,2%, Emiliano al 5,3%. Le ultime stime dell’istituto Quorum diffuse nel corso della diretta televisiva a SkyTg24 (55.291 voti raccolti) attribuiscono all’ex premier Matteo Renzi il 73,5% dei consensi, ad Andrea Orlando il 21,2% e a Michele Emiliano il 5,3%.

21.48. Risultati primarie Pd 2017, Renzi avanti con il 76% il Lombardia. Secondo le prime proiezioni, l’ex premier Matteo Renzi in Lombardia avrebbe ottenuto il 76% dei voti. A riferirlo è il segretario regionale, Alessandro Alfieri. Andrea Orlando sarebbe sul 23%, Michele Emiliano l’1%. Il dato lombardo è in linea con quelli in arrivo in altre aree del paese.

21.44. Risultati primarie Pd 2017, Franceschini: «Restituita leadership molto forte a Renzi». Esprime soddisfazione per l’esito delle primarie Dem in termine di partecipazione anche il ministro della Cultura Dario Franceschini, uno dei principali esponenti del partito. «Il popolo del Pd ha reagito in modo compatto, restituisce una leadership molto forte a Renzi e vanno ringraziati anche Emiliano e Orlando, per la bella battaglia civile che hanno fatto, c’e’ un grandissimo risultato di partecipazione e una grandissima vittoria di Matteo», ha detto dalla sede nazionale del Pd.

21.40. Risultati primarie Pd 2017, dati Quorum: Renzi al 73,4%, Orlando al 21,4%, Emiliano al 5,2%. In attesa di dati reali risultato preziose le stime dell’istituto Quorum diffuse a SkyTg24. Secondo l’ultimo aggiornamento sull’esito del voto delle primarie Dem (46.700 voti raccolti) Matteo Renzi è al 73,4%, Andrea Orlando al 21,4% e Michele Emiliano al 5,2%.

21.31. Risultati primarie Pd 2017, dati Quorum: Renzi al 72,9%, Orlando al 21,5%, Emiliano al 5,5%. Ancora un aggiornamento sull’esito del voto delle primarie del Partito Democratico. Stando ai dati elaborati da Quorum e diffusi a Sky (circa 40mila schede) Matteo Renzi è al 72,9%, Andrea Orlando al 21,5% e Michele Emiliano al 5,5%.

21.21. Risultati primarie Pd 2017, Quorum per Sky: Renzi al 73,8%, Orlando al 20,2%, Emiliano al 6,0%. Stando ai dati elaborati da Quorum e diffusi a Sky (27.624 schede) Matteo Renzi è al 73,8%, Andrea Orlando al 20,2% e Michele Emiliano al 6%.

21.19. Risultati primarie Pd 2017, voci dal partito a Roma Renzi vicino al 70%. Secondo quanto si apprende dal Pd Roma nella Capitale si registrerebbe una vittoria dell’ex segretario Matteo Renzi con un valore vicino al 70%. Si tratterebbe di una netta sconfitta per Andrea Orlando e Michele Emiliano.

21.14. Risultati primarie Pd 2017, seggi ancora aperti dopo le 20. In alcune città alcuni seggi sono rimasti aperti anche dopo le 20 per smaltire le code e consentire a tutti gli elettori in fila di esprimersi. «Le operazioni di voto si prolungheranno oltre le 20 per consentire a tutti di votare», ha fatto sapere pochi minuti dopo l’orario di chiusura dei seggi il presidente del Partito Democratico Matteo Orfini.

21.11. Risultati primarie Pd 2017, soddisfazione dei vertici per partecipazione al voto. I vertici del Partito Democratico esprimono la loro soddisfazione per la buona partecipazione al voto (probabilmente ci si avvicinerà ai 2 milioni di elettori). «E poi c’era chi aveva già fatto il funerale alle primarie. Ma ancora una volta il popolo PD li ha sonoramente smentiti. Grazie! #primariepd», ha scritto su Twitter Lorenzo Guerini, coordinatore della mozione Renzi.

21.07. Risultati primarie Pd 2017, Richetti: «Affluenza tra 1,9 e 3 milioni». Secondo il portavoce Matteo Richetti l’affluenza dovrebbe aggirarsi intorno ai 2 milioni. «Non c’è un dato definitivo sull’affluenza perché ancora ci sono persone all’interno dei seggi ed in fila che devono votare. Comunque parliamo di un dato che oscilla intorno a 1,9 milioni e 2 milioni. Si tratta di un’affluenza importante», ha affermato al Nazareno. Alle primarie Pd del 2013 andarono a votare 2,8 milioni di persone.

21.00. Risultati primarie Pd 2017, Richetti: «Renzi al 65-70%». «Secondo una nostra stima, Renzi si attesta intorno al 65-70%». È quanto dichiarato al Nazareno da Matteo Richetti, portavoce della mozione Renzi, a proposito delle primarie Pd.

20.53. Risultati primarie Pd 2017, stima Quorum a Sky: Renzi oltre il 70%. Secondo una stima dell’istituto Quorum (su circa 15mila voti e 50 sezioni) diffusa a SkyTg24 l’ex premier Matteo Renzi è avanti con oltre il 70% dei voti. Lorenzo Pregliasco ha indicato Renzi al 75,9%, Orlando al 19% ed Emiliano al 5%.

20.47. Risultati primarie Pd 2017, primi dati positivi per Renzi. In questi minuti le agenzie di stampa stanno diffondendo risultati dello spoglio relativi a singole sezioni nelle principali città e i dati confermano come Matteo Renzi sia nettamente favorito. L’ex premier, nei dati diffusi, è ampiamente in vantaggio sui due avversarsi: il ministro della Giustizia Andrea Orlando e il governatore Michele Emiliano. Si attendono dati complessivi di città e province.

 

risultati primarie pd 2017
(Immagine da archivio Ansa)

 

20.40. Risultati primarie Pd 2017, Renzi arrivato al Nazareno. L’ex premier Matteo Renzi, favorito per la vittoria alle primarie Pd, è arrivato alla sede nazionale del Partito Democratico, a largo del Nazareno, per seguire i risultati dello spoglio delle schede.

20.37. Risultati primarie Pd 2017, stima Quorum per Sky su pochi voti: Renzi oltre il 70%. Secondo una prima stima del risultato delle primarie Pd 2017 su pochi voti (circa 3.400) effettuata dall’istituto Quorum per Sky Matteo Renzi sarebbe primo con oltre il 70% dei consensi. Si tratta di un dato però ancora poco attendibile (considerando la dimensione del campione).

20.19. Risultati primarie Pd 2017, messaggio di Renzi su Facebook: «Gigantesco grazie». A dieci minuti dalla chiusura dei seggi sull’account Facebook di Matteo Renzi, favorito per il successo, è stato postato un messaggio con il quale l’ex premier invia un «gigantesco grazie» agli elettori. «Quello che però voglio dirvi, adesso, a seggi chiusi ma prima di sapere il risultato delle primarie, è che io stasera prima di tutto vi devo un gigantesco grazie». «Anche nel tempo dei social e dell’intelligenza artificiale, non c’è niente che valga più dei rapporti umani. La politica è innanzitutto umanità».

 

 

Nel suo messaggio su Facebook Renzi ha citato anche una canzone di Ligabue ‘Ho fatto in tempo ad avere un futuro’. «Tra le tante canzoni che ho sentito in questi mesi, fatti di letture, di poesie, di pensieri ma anche di tanta musica, una di Ligabue mi ha colpito a cominciare dal titolo ‘Ho fatto in tempo ad avere un futuro, che non fosse soltanto per me’».

 

LEGGI ANCHE > Primarie Pd, caos a Gela: schede già compilate al gazebo

 

20.16. Risultati primarie Pd 2017, Orfini: operazioni di voto prolungate oltre le 20. «Una bellissima giornata, ancora una volta tantissime persone hanno scelto di votare alle nostre primarie: è una grande festa della democrazia», ha dichiarato Matteo Orfini, commentando le primarie Pd. «Abbiamo notizia che in molte parti d’Italia ci sono ancora file, quindi le operazioni di voto si prolungheranno oltre le 20 per consentire a tutti di votare», ha annunciato Orfini aggiungendo: «Agli altri partiti dico, anche a quelli che ci criticano, provate a farle anche voi le primarie».

20.09. Risultati primarie Pd 2017, caos a Gela: elettori al voto nonostante sospensione. Caos primarie Pd nel caos a Gela, dove le operazione di voto sono continuate nonostante la decisione degli organi nazionali del Partito Democratico di sospenderle (considerando nulle le operazioni elettorali odierne). Il segretario cittadino Dem, Peppe Di Cristina, ha fatto sapere di non avere ricevuto alcuna comunicazione da Roma. «Mi ha telefonato, da Caltanissetta il coordinatore della commissione provinciale di garanzia, comunicandomi la scelta del partito. Ma qui – ha detto – la gente sta votando massicciamente, con file lunghissime che dimostrano la grande partecipazione democratica a questa nostra consultazione elettorale». E ancora: «Come si fa a dire a centinaia di persone ‘Fermi tutti! Non si vota più, andatevene a casa’?».

20.03. Risultati primarie Pd 2017, stima affluenza ore 20: tra 1,8 e 2,1 milioni di votanti. Secondo una stima dell’istituto Quorum per Sky il dato definitivo dell’affluenza dovrebbe oscillare tra 1,8 e 2,1 milioni votanti. Alle primarie Pd 2013 si erano recati ai seggi per scegliere il segretario 2 milioni 815mila iscritti ed elettori del Partito Democratico.

20.00. Risultati primarie Pd 2017, seggi chiusi. Dopo 12 ore si sono concluse le operazioni di voto in tutta Italia. Tra qualche ora conosceremo il nome del nuovo segretario del Partito Democratico.

19.50. Risultati primarie Pd 2017, voto annullato anche a Gela. Non solo a Nardò (Lecce). Il voto per l’elezione del segretario nazionale del Pd è stato annullato dalla commissione nazionale per il congresso anche a Gela, in provincia di Caltanissetta. A darne notizia l’unione provinciale del Pd di Caltanissetta. A Gela alle 13 avevano votato circa 1.200 persone. Molte avevano pagato per votare.

 

risultati primarie pd 2017
(Foto: ANSA / GIORGIO BENVENUTI)

 

19.24. Risultati primarie Pd 2017, al Nazareno già pronto palco per discorso del vincitore. Al Nazareno è già pronto il palco per festeggiare la vittoria di uno dei tre candidati. Secondo gli ultimi sondaggi l’ex premier Matteo Renzi è nettamente favorito con oltre il 60% dei consensi, sul ministro della giustizia Andrea Orlando e il governatore pugliese Michele Emiliano.

19.08. Risultati primarie Pd 2017, affluenza ore 17: un milione 494mila votanti. È giunto il dato ufficiale del tasso di partecipazione al voto alle primarie Pd 2017 alle ore 17. A tre ore dalla chiusura dei seggi per la scelta del segretario nazionale del Partito Democratico si sono espresse 1.493.751 persone. «Ancora grazie – si legge in una nota del Partito Democratico – a tutti coloro che hanno partecipato e a quanti fino alle ore 20 con il loro voto contribuiranno al successo delle primarie. Ringraziamo ancora una volta gli oltre 80mila volontari che stanno rendendo possibile questo importantissimo evento di partecipazione democratica».

19.02. Risultati primarie Pd 2017, sondaggi: Renzi nettamente favorito su Orlando ed Emiliano. I sondaggi delle ultime settimane sulle intenzioni di voto alle primarie del Partito Democratico 2017 hanno indicato Matteo Renzi come grande favorito. Tutte le rivelazioni di autorevoli e noti istituti di ricerca che costantemente monitorano la popolarità di partiti e leader politici hanno attribuito all’ex premier un netto margine di consenso su Andrea Orlando e Michele Emiliano. Renzi è stato stimato in media oltre il 60% dei preferenze.

18.34. Risultati primarie Pd 2017, chiuso seggio in un pub a Cariati. La mozione Orlando ha denunciato da stamane che l’apertura dei seggi nella provincia di Cosenza si è contraddistinta per una serie di Irregolarità e illegittimià. «A molti scrutatori della mozione Orlando – è quanto riferito con una nota – è stato impedito di insediarsi al momento della costituzione del seggio e vidimare le schede come previsto dal regolamento». «È quanto successo – prosegue la nota – nei seggi di Mendicino, San Giovanni in Fiore, Santa Sofia d’Epiro, Marano Marchesato, Tortora, Parenti e in tanti altri paesi della provincia di Cosenza».

A Cariati, sempre in provincia di Cosenza, è stato annullato il voto dopo che la mozione Orlando aveva rimarcato che il seggio «era stato arbitrariamente allestito nel pub di un privato». «Alle ore 12.38 di oggi la commissione nazionale per il Congresso – ha fatto sapere con una nota il senatore Mauro Del Barba – ha comunicato al presidente della commissione provinciale di Cosenza, Alessandro Porco, apposito provvedimento che dispone la chiusura del seggio di Cariati. Il provvedimento si è reso necessario in quanto il luogo utilizzato per le votazioni risultava non idoneo e differente da quello stabilito con precedente verifica». Il voto di Cariati, dunque, è «annullato» e «le relative schede non conteggiate».

18.20. Risultati primarie Pd 2017, conferma voto sospeso a Nardò: ai seggi elettori di destra. La notizia della sospensione delle operazioni di voto al seggio di Nardò, in provincia di Lecce, data da fonti di polizia, viene confermata finto della mozione Renzi. Il caso è emerso dopo una denuncia da parte di esponenti del Partito Democratico: il sindaco della città pugliese avrebbe portato a votare circa 1.500 elettori, prevalentemente di destra. Il seggio di Nardò era già finito al centro di polemiche nel corso della campagna elettorale perché il primo cittadino Pippi Mellone, considerato vicino a Casa Pound, aveva espresso il suo sostegno a Michele Emiliano.

18.10. Risultati primarie Pd 2017, voto sospeso a Nardò per irregolarità. Nel giorno delle elezioni non sono mancate irregolarità. Per volontà della commissione nazionale per il Congresso nazionale per le Primarie del Partito Democratico sono state sospese ufficialmente le operazioni di voto preso il seggio di Nardò (in provincia di Lecce) dove erano state rilevate irregolarità per la presenza massiccia di esponenti di partiti di destra. Le urne vengono in questi minuti sigillate e saranno portate nella la direzione provinciale del Pd di Lecce, mentre sono in atto le operazioni di verbalizzazioni di quanto accaduto.

17.32. Risultati primarie Pd 2017, a Torino al voto signora di 105 anni. Altra curiosità delle primarie Pd 2017 riguarda il voto di un’elettrice di 105 anni a Torino. La signora Ines stamattina si è recata al seggio in strada Lanzo, all’estrema periferia settentrionale della città piemontese, dove ha vissuto e lavorato come merciaia. La donna ha raggiunto il seggio insieme alla figlia. «Ha detto di avere votato per Renzi perché è toscana e tifa Fiorentina», hanno poi raccontato dal Partito Democratico torinese. La donna è nata nel 1912 a Bagnone, in provincia di Massa, e taglierà il traguardo dei 105 anni a novembre.

17.18. Risultati primarie Pd 2017, Grillo attacca: «I Dem hanno visione antistorica». Il Movimento 5 Stelle attacca il Pd, rispondendo alle accuse sulla ‘democrazia del clic’, sulle votazioni online del partito di Beppe Grillo. «È completamente insensata – scrive il leader M5S sul suo blog – la polemica sulla ‘democrazia dei clic’ che sarebbe inferiore alla ‘democrazia delle schede di carta’ di cui si fanno promotori il Pd, gli altri partiti del ‘900 e tutti i giornaloni. Nasconde una visione antistorica, antitecnologica, orientata al passato piuttosto che al futuro e anche un po’ feticista». Nel post dal titolo ‘Viva il voto online’ Grillo scrive:

«Clic o scheda è una questione di progresso tecnologico e di offrire un servizio migliore ai cittadini. Il MoVimento 5 Stelle, tramite Rousseau, offre ai suoi iscritti il servizio del voto online perchè è più comodo e costa meno: è più efficiente. Scagliarsi contro la ‘democrazia dei clic’ è come protestare contro il ‘bonifico dei clic’ e rimpiangere i tempi in cui dovevi fare la fila in banca per pagare l’affitto o mandare soldi ai tuoi figli, o come prendersela con l’e-commerce perchè andare fisicamente in un negozio sarebbe meglio per fare un acquisto. Ma dove vivono?».

16.50. Risultati primarie Pd 2017, in Lombardia seggio a 3mila metri di altezza. Il seggio delle primarie più ‘alto’ delle primarie Pd 2017 si trova, in Lombardia,  precisamente a Pontedilegno-Tonale a 3mila metri di quota. A darne notizia è il Partito Democratico della Lombardia, che su Twitter ha pubblicato alcune foto di sciatori in attesa di votare alle primarie sulle piste in un seggio a forma di igloo. «Sull’igloo non ci batte nessuno!», si legge nel messaggio.

 

 

16.40. Risultati primarie Pd 2017, a Norcia voto in un container. Il Pd ha lavorato anche per consentire il voto nelle zone del Centro Italia colpite dal terremoto negli ultimi mesi. A Norcia il seggio per votare alle primarie del Partito democratico è stato allestito in un container, posizionato nel parcheggio di un hotel, al di fuori delle mura cittadine e della cosiddetta ‘zona rossa’.

 

risultati primarie pd 2017
(Foto: ANSA / GIANLUIGI BASILIETTI)

 

16.28. Risultati primarie Pd 2017, post-it del sindaco di Milano Sala. Tra i ‘risultati’ delle primarie Pd 2017 c’è anche um messaggio al partito del sindaco di Milano. Beppe Sala, dopo aver votato nel suo seggio, ha lasciato un post-it sulla bacheca della campagna ‘Regalaci un’idea’, lanciata dal partito in concomitanza con la consultazione. «Primarie Pd, valorizziamo la presenza nelle città», ha scritto sul foglietto il primo cittadino del capoluogo lombardo.

 

risultati primarie pd 2017
(Foto: Ansa)

 

RISULTATI PRIMARIE PD 2017

16.19. Risultati primarie Pd 2017, nuovi dati affluenza nel pomeriggio e dopo le 20. Si attendono nuovi dati sull’affluenza ai seggi delle primarie del Partito Democratico a metà giornata (nel pomeriggio) e, ovviamente, alle 20 (dopo la chiusura dei seggi).

16.12. Risultati primarie Pd 2017, confronto affluenza ore 12 con dati 2013 e 2012. Il dato dei 701mila votanti alle ore 12 alle primarie del Partito Democratico (ritenuto positivo se si considera la soglia del milione di partecipanti fissata da Matteo Renzi) è comunque più basso rispetto alle cifre di 2013 (primarie Pd) e 2012 (primarie del centrosinistra per la scelta del candidato premier). Nel dettaglio, nel 2013 (Renzi vinse contro Gianni Cuperlo e Pippo Civati) entro le 12 si recarono ai seggi 980mila persone. A fine giornata i votanti furono poi 2 milioni e 815mila. Nel 2012, invece, alle 12 avevano votato in 940mila. I votanti a fine giornata quella volta furono 3 milioni 110mila.

15.48. Risultati primarie Pd 2017, dati affluenza positivi. Il dato dei 701mila votanti alle ore 12 alle primarie del Partito Democratico sembra allontanare lo spettro della bassa affluenza della vigilia. Considerando i pronostici (Matteo Renzi nettamente favorito su Andrea Orlando e Michele Emiliano) nelle ultime settimane  aleggiava il rischio di un flop nella partecipazione al voto. L’ex premier ha poi fissato ad un milione di elettori l’asticella per considerare positivamente l’affluenza. «Un milione di persone che vanno a votare rappresentano una forza straordinaria, strepitosa», ha dichiarato a ridosso del voto. Secondo Orlando ed Emiliano, invece, si può parlare di successo solo dai 2 milioni di votanti in su.

Alle primarie Pd dell’8 dicembre 2013 (quando Renzi sconfisse Gianni Cuperlo e Pippo Civati) si recarono ai seggi circa 2 milioni e 815mila persone. Il 25 ottobre 2009 (Dario Franceschini e Ignazio Marino battuti da Pier Luigi Bersani) votarono circa 3 milioni 49mila elettori. Infine, alle primarie Pd del 14 ottobre 2017 (Walter Veltroni vittorioso contro Rosy Bindi ed Enrico Letta) parteciparono circa 3 milioni 554mila cittadini.

15.17. Risultati primarie Pd 2017, a Savona al voto anziana di 102 anni. Una delle curiosità delle primarie Pd 2017 riguarda l’età degli elettori. Stamattina in Liguria si è recata al seggio per esprimere la sua preferenza, poco dopo l’inizio delle operazioni di voto, un’anziana di 102 anni. La signora Teresa, con camicetta rossa e foulard ton sur ton al collo, si è presentata al point di Carcare nel savonese e dopo aver dato i documenti ha consentito che la fotografassero per un post sul sito Facebook del Pd Liguria che ha commentato cosi’: «Per votare non c’è età. Grazie!».

 

 

15.12. Risultati primarie Pd 2017, candidati attivi sui social nel giorno del voto. Le operazioni di voto non fermano l’attività sui social network degli staff dei tre candidati alla segreteria nazionale del Partito Democratico. Anche a seggi aperti sia Matteo Renzi che Michele Emiliano e Andrea Orlando continuano a lanciare messaggi al popolo del centrosinistra. L’ultimo post dell’ex premier su Facebook (a metà giornata) è un ringraziamento agli 80mila volontari impegnati nei circa 10mila seggi.

 

 

Il governatore pugliese invece in un post ricorda lo storico militante e deputato comunista Pio La Torre, ucciso dalla mafia esattamente 25 anni fa.

 

 

Il ministro della Giustizia ha invece pubblicato una sua foto al seggio e un nuovo messaggio di ringraziamento per gli elettori.

 

 

14.55. Risultati primarie Pd 2017, candidati al voto: Renzi, Orlando ed Emiliano al seggio in mattinata. Tutti i tre candidati delle primarie 2017 del Partito Democratico si sono recati al seggio per votare in mattinata.

 

risultati primarie pd 2017
(Foto: ANSA / MAURIZIO DEGL’INNOCENTI)

 

Matteo Renzi è arrivato al seggio nella sua Pontassieve, allestito in un circolo ricreativo e culturale, intorno alle 11.10. L’ex premier ha depositato la scheda nell’urna dopo circa 25 minuti di coda insieme alla moglie Agnese Landini. Arrivando, Renzi si è informato sull’affluenza al seggio e con il segretario comunale del Pd di Pontassieve Tommaso Valleri ha commentato il fatto che «anche a Roma l’affluenza, per quello che mi dicono, è alta, ma lì – ha osservato Renzi – c’e anche il derby». «È un segnale molto bello – ha poi aggiunto riferendosi all’affluenza alle primarie – speriamo le facciano le facciano anche gli altri partiti».

 

risultati primarie pd 2017
(Foto: ANSA / MAURIZIO DEGL’INNOCENTI)

 

Michele Emiliano si è invece presentato al seggio stamattina a Bari per la prima volta senza carrozzina dopo l’operazione al tendine di Achille. «Questo – ha dichiarato il presidente della Regione Puglia – è il primo giorno nel quale faccio a meno della carrozzella quindi è di buon auspicio». Al seggio del governatore c’erano molti elettori in coda. Emiliano ha commentato: «Cè un grande entusiasmo, soprattutto a Bari e in Puglia: sono commosso da questa reazione democratica». E ancora: «I pugliesi hanno capito che quando si fanno le cose per bene, anche nel resto d’Italia ti viene riconosciuto».

 

risultati primarie pd 2017
(Foto: ANSA / ANNAMARIA LOCONSOLE)

 

Andrea Orlando è arrivato alle 12 al circolo del Pd del quartiere di Fossitermi, alla Spezia. Il ministro della Giustizia ha stretto la mano a alcuni cittadini e militanti che lo stavano attendendo davanti al circolo. E ha dichiarato: «Per me un buon risultato sarebbe gia’ una buona affluenza al voto. Ma voglio vincere». E ancora: «Sono convinto che nel partito bisogna stare insieme, lavorando insieme. Renzi sa cosa vuol dire essere minoranza ma io sicuramente sarò meno polemico di quando lui era in minoranza. Ma sarò in maggioranza e penso di poter contare sull’aiuto di Renzi». Orlando, dopo il voto, si è diretto a piedi verso casa. «Questa giornata la passerò con la mia famiglia. Poi tornerò a Roma a seguire i risultati».

14.30. Risultati primarie Pd 2017, affluenza ore 12: 701mila votanti. In una nota la Commissione nazionale per il Congresso Pd ha comunitato che alle ore 12 l’affluenza ai seggi delle primarie del Partito Democratico è risultata essere di 701.373 cittadini. «Grazie per questa straordinaria partecipazione che siamo certi si rafforzerà nelle prossime ore. Grazie agli oltre 80mila volontari che rendono possibile questo importantissimo evento democratico».

14.30. Risultati primarie Pd 2017, nodo affluenza. Uno dei dati più significativi delle primarie del Partito Democratico (del quale si è molto discusso nel corso della campagna elettorale) riguarda l’affluenza. Il numero di votanti ai seggi risulta essere un buon indicatore degli umori del popolo Dem e del centrosinistra in generale. Un basso tasso di affluenza può essere interpretato come un segnale di impopolarità degli esponenti Dem, un tasso alto, al contrario, come un segnale di gradimento per la linea del partito.

 

LEGGI ANCHE > Primarie Pd, la 5 stelle Carla Ruocco: «Usano immagini di repertorio»

 

Risultati primarie Pd 2017. A cinque mesi dalla pesante sconfitta di Matteo Renzi al referendum costituzionale e delle sue dimissioni da presidente del Consiglio il popolo del centrosinistra attende l’esito del voto per la scelta del nuovo segretario del Partito Democratico. La sfida è tra l’ex premier, che dopo l’insuccesso della riforma Boschi alle urne ha abbandonato anche la guida del partito, il ministro della Giustizia Andrea Orlando e il governatore pugliese Michele Emiliano.

 

LEGGI ANCHE > Primarie Pd: hanno rubato due gazebo a Roma

 

PRIMARIE PD 2017, COME SI VOTA

Le operazioni di voto si sono aperte oggi alle 8 in circa 10mila seggi, aperti fino alle 20. Ad esprimersi non sono iscritti al Partito Democratico ma anche semplici elettori. Le primarie Pd consentono la partecipazione di tutti i cittadini iscritti nelle liste elettorali, ma anche giovani di età compresa tra i 16 e i 18 anni, cittadini di Paesi dell’Unione Europea residenti in Italia, cittadini di Paesi non Ue con permesso di soggiorno, elettrici ed elettori con diritto di voto all’estero. I cittadini italiani iscritti alle liste elettorali possono votare portando con sé un documento di riconoscimento, la tessera elettorale o, se registrati online (come nel caso dei minorenni), la ricevuta dell’avvenuta registrazione sul sito del Pd. È richiesto un contributo di almeno 2 euro. Nelle zone colpite dal terremoto del Centro Italia sono stati istituiti dei seggi speciali, dove i cittadini potranno votare senza obbligo di registrazione con la sola esibizione del documento di riconoscimento.

 

LEGGI ANCHE > Primarie Pd: il 5 stelle Davide Barillari invita tutti a votare ai gazebo (a modo suo)

 

PRIMARIE PD 2016, DOVE SI VOTA

Per conoscere dove si vota alle primarie Pd 2017 e trovare il seggio bisogna connettersi al sito del Partito Democratico ed indicare il proprio comune di residenza e il numero della sezione elettorale indicata sulla propria tessera.

(Foto: ANSA / MAURIZIO DEGL’INNOCENTI)