Follonica Lidl
|

Follonica, Lidl licenzia i due dipendenti che avevano chiuso due donne rom in un

Follonica, Lidl Italia ha allontanato definitivamente i due dipendenti che avevano rinchiuso due donne rom in un gabbione della spazzatura. L’episodio era diventato noto perché il video, realizzato con gli smartphone dei dipendenti Lidl, era diventato virale sui social media, in particolare su Facebook, dove aveva collezionato centinaia di migliaia di visualizzazioni. I due dipendenti di Lidl erano stato sospesi dal lavoro dopo che l’episodio era diventato un caso nazionale, tanto che il leader della Lega Matteo Salvini aveva promesso difesa per il provvedimento subito. L’azienda tedesca ha licenziato uno dei dipendenti che aveva un contratto a tempo indeterminato, mentre nei confronti dell’altro collaboratore ha deciso di non rinnovare il contratto a termine. I due lavoratori della Lidl hanno così perso la loro occupazione. I due si erano difesi rimarcando di non aver pubblicato il video sui social. Come spiegato dai lavoratori della Lidl il filmato era stato inviato via chat su smartphone a diversi amici, e da lì è finito sui social media. L’azienda però non ha accolto le giustificazioni, e ha provveduto a sanzionarli con la perdita del posto di lavoro. I due ora potranno eventualmente contestare la misura dell’azienda, come spiega il Tirreno.