Ducati
|

Ducati, Volkswagen verso la cessione della casa motociclistica italiana

Volskswagen sta valutando una possibile cessione di Ducati, la nota casa produttrice di motociclette. La dismissione di questo ramo aziendale servirebbe per recuperare fondi e ripensare il perimetro dell’impresa dopo il Dieselgate costato molto caro al gigante tedesco dell’automobile. Reuters ha rivelato come Volkswagen abbia incaricato Evercore, una società di consulenza per l’investment bankig, di valutare possibili cessioni tra cui la dismissione della Ducati, che era stata acquistata da Audi per circa 860 milioni di euro nel 2012. Volkswagen vuole abbattere le spese all’interno del gruppo, tagliando migliaia di posti di lavoro anche nel suo core business dell’auto, per rendere sostenibili investimenti miliardari nelle tecnologie future come le macchine elettroniche. Le fonti contattate da Reuters hanno evidenziato come nessuna decisione di Volkswagen sulla cessione sia stata ancora presa, nonostante i contatti presi con potenziali acquirenti per l’eventuale vendita di Ducati. Secondo alcune valutazioni il prezzo di Ducati potrebbe arrivare fino a un miliardo e mezzo di euro, un multiplo di 15 volte rispetto al suo guadagno annuale. Reuters indica come Ducati potrebbe piacere a investitori del settore in Cina, India oppure al consorzio ch aveva comprato l’Aston Martin. Anche i fondi di private equity potrebbero esser interessati a un marchio di valore come Ducati. In caso di vendita deludente per quanto riguarda l’incasso Volkswagen potrebbe valutare un’eventuale quotazione in Borsa di Ducati.

Foto copertina: ANSA/GIORGIO BENVENUTI