caffè cancro prostata
|

Tre caffè al giorno riducono il rischio di cancro alla prostata

Non è una ricetta da apprendista stregone, ma il risultato di uno studio condotto dall’IRCCS Neuromed di Pozzilli in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità e l’Istituto Dermopatico di Roma. Tre caffè al giorno ridurrebbero del 50% i rischi di formazione del tumore alla prostata.

L’indagine è stata effettuata su un campione di 7000 italiani e avrebbe evidenziato che la caffeina, in determinate dosi, avrebbe un effetto protettivo sulle cellule. A questa indagine sono stati aggiunti anche altri test in laboratorio che ne avrebbero confermato l’esito.

LE INDAGINI SUGLI EFFETTI BENEFICI DEL CAFFÈ SUL CANCRO ALLA PROSTATA

«Analizzando le abitudini relative al consumo di caffè – ha spiegato George Pounis di Neuromed, che ha condotto lo studio – e i casi di cancro alla prostata registrati nel corso del tempo, abbiamo potuto evidenziare una netta riduzione del rischio, il 53%, in chi ne beveva più di tre tazzine al giorno».

In laboratorio, poi, i ricercatori hanno riscontrato che gli estratti di caffè con caffeina su cellule tumorali prostatiche in provetta hanno ridotto drasticamente la loro prolificazione, cosa che, invece, non avveniva negli estratti di caffè decaffeinati. I risultati di questa indagine sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista scientifica International Journal of Cancer, sulla scia di una serie di studi che, negli ultimi tempi, si stanno concentrando sugli effetti benefici del caffè sulla salute umana.

Centro focale dello studio è stato il Molise, che ha fornito la maggior parte dei soggetti sottoposti a indagine: «Anche i metodi di preparazione del caffè potrebbero essere importanti – ha detto Licia Iacoviello, del Laboratorio di Epidemiologia Molecolare e Nutrizionale -. Gli abitanti del Molise, infatti, bevono rigorosamente caffè italiano, con alta pressione, temperatura dell’acqua molto elevata e senza uso dei filtri. È una preparazione diversa da qualsiasi altra parte del mondo e potrebbe determinare una maggiore concentrazione di sostanze bioattive».

LEGGI ANCHE: «La bufala delle banane che curano il cancro»

Un altro punto in più, insomma, per la dieta mediterranea e, in particolare, per l’alimentazione italiana. Tre caffè: il numero perfetto, non solo per aumentare i momenti di conviviali, ma anche per migliorare il benessere fisico.

(FOTO FRANCO SILVI/ANSA)