meteo primo maggio
|

Meteo Primo Maggio, le previsioni del tempo per la festa del lavoro

Meteo Primo Maggio. La festa del lavoro è una delle giornate dell’anno preferite per organizzare piccoli viaggi e gite. E per questo le previsioni del tempo sono seguite con particolare attenzione. I siti che costantemente informano sul clima e temperature hanno già cominciato a dare indicazioni importanti. A quanto pare lunedì primo maggio l’Italia sarà prevalentemente soleggiata, ma alcune regioni dovranno fare i conti con il rischio di pioggia.

Il sito 3bmeteo.com parla di «giornata ancora incerta e quindi soggetta a nuovi cambiamenti nel corso dei prossimi giorni» e spiega che «secondo i principali modelli un fronte dovrebbe lambire le nostre Alpi portando piogge e nevicate su Alpi e Prealpi e qualche locale fenomeno anche tra Val Padana centro occidentale e alto versante tirrenico». Ma il tempo dovrebbe essere «ancora bello, invece, sul resto del Paese».

 

LEGGI ANCHE > Concerto del Primo Maggio a Roma, Napoli e Milano: cosa sappiamo finora

 

METEO PRIMO MAGGIO, BEL TEMPO E RISCHIO MALTEMPO AL NORD-OVEST

Anche il sito Ilmeteo.it, pur indicando bel tempo in quasi tutta la penisola, evidenzia il rischio maltempo per il Nord-Ovest. «Sarà possibile – si spiega –  lo sviluppo di un’area di bassa pressione in azione tra Francia e Spagna, ma con estensione anche al Mediterraneo centro-occidentale. In questa situazione, saranno possibili correnti sud occidentali umide e moderatamente instabile in direzione anche dell’Italia. Le regioni più esposte a questo tipo di circolazione, dovrebbero essere quelle tirreniche in via generale e quelle di Nord Ovest, dove con maggiori probabilità potrebbero essere presenti più nubi e locali piogge».

METEO PRIMO MAGGIO, CLIMA E TEMPERATURE

Il clima dovrebbe essere ancora fresco, con temperature più basse della media del periodo. Non è dunque consigliata una gita al mare. Meglio recarsi in collina o in montagna. «Come detto – si legge ancora su Ilmeteo.it – il clima sarà fresco per il periodo, e soprattutto lungo le coste la ventilazione manterrà temperature non certo piacevoli, per cui è preferibile una meta più interna, rispetto alla spiaggia».

(Foto da archivio Ansa)