Concerto Primo Maggio
|

Concerto del Primo Maggio a Roma, Napoli e Milano: cosa sappiamo finora

La disfida del concertone del Primo Maggio si arricchisce di un altro capitolo. Dopo la rinuncia di Taranto, Roma sembrava essere tornata ad avere l’esclusiva sul principale evento musicale organizzato in occasione della festa dei lavoratori. E, invece, da Milano a Napoli, spuntano tanti doppioni in giro per l’Italia. Insomma, per gli appassionati di musica – specialmente per quella meno mainstream – c’è sempre l’imbarazzo della scelta.

CONCERTO PRIMO MAGGIO ROMA

Di Roma, ormai, sappiamo quasi tutto. La conduzione sarà affidata all’inedita coppia Camila Raznovich – Clementino, mentre il cast che si alternerà sul palco è sempre quello delle gradi occasioni. Dal vincitore del Festival di Sanremo 2017 Francesco Gabbani, passando per Edoardo Bennato, Levante, Le luci della centrale elettrica, Marina Rei, Brunir Sas, Fabrizio Moro, Maldestro e Lo Stato sociale. C’è sempre una certa attesa per il concerto di Piazza San Giovanni anche se, come detto, non sarà l’unico evento in tutta Italia.

CONCERTO PRIMO MAGGIO NAPOLI

Al sud, il sindaco di Napoli Luigi De Magistris ha lanciato il concertone del Mezzogiorno: non solo lavoro e diritti, ma anche anti-razzismo e valorizzazione del meridione. La città partenopea punta a proporre un evento che diventerà un appuntamento fisso, proprio come quello del Primo Maggio romano. Nella splendida cornice di Piazza Dante, l’evento punterà a raccogliere le voci non soltanto del sud Italia, ma anche del sud del mondo, con musiche e culture etniche. «Sono già un centinaio gli artisti che hanno dato la loro disponibilità a suonare per noi – ha detto De Magistris -, molti di questi fanno parte del progetto Terroni Uniti. E spiccano i nomi di Eugenio Bennato e dei 99 Posse».

CONCERTO PRIMO MAGGIO MILANO

Se Napoli e Roma ballano, Milano non sta certo a guardare. Nel giardino di via Zumbini si terrà la quarta edizione del “Concerto in Barona”, festival a cadenza annuale organizzato dal municipio 6 del Comune. Qui la musica, che sarà protagonista dal pomeriggio fino alle 23 (Cristina Giustini, Lene Soul band, Soul Mutation, Marquica, Feyzi, Gabriele Scaratti band, solo per citare alcuni artisti presenti) sarà accompagnata anche da mercatini dell’usato, da mostre e da vendita di prodotti agricoli a filiera corta. 

 

LEGGI ANCHE > «Primo maggio: gli Afterhours diventano Afterhouse»

 

CONCERTO PRIMO MAGGIO IN ALTRE PARTI D’ITALIA

Chiusa l’esperienza del concerto alternativo di Taranto – che negli ultimi tre anni ha potuto contare sugli stessi numeri dell’evento romano -, non mancano altre iniziative in altre città di provincia. Matera, ad esempio, propone un festival che concede ampio spazio agli artisti emergenti lucani ma che non si fa mancare alcuni ospiti internazionali; a Pescara suoneranno gli Afterhours, ma la vera sorpresa è Capannori, la piccola cittadina in provincia di Lucca: qui si esibiranno musicisti del calibro di Ermal Meta, Cristina Donà, Nada, Cristina D’Avena e Niccolò Fabi. Della serie: «Primo Maggio a Roma nun te temo».

(FOTO: ANSA/GIUSEPPE LAMI)