m5s puglia vaccini noci
|

Puglia, i 5 stelle portano i medici anti vax in consiglio (e le noci contro i vaccini)

C’è un problema, che sta sollevando un polverone, in Puglia. Medici e rappresentanti di associazioni antivacciniste sono stati invitati dai consiglieri grillini nel corso delle audizioni in consiglio regionale. Questo perché si sta discutendo in questi giorni sulla legge che prevede l’obbligo di vaccinazione fino a 17 anni di età per i ragazzi che frequentano le scuole.
Repubblica però solleva il caso, parlando delle slide e delle informazioni trapelate in questi incontri.

E così in commissione è stato invitato il professor Alberto Donzelli, direttore della fondazione Allineare Salute e Sanità che ha illustrato uno studio sulla vaccinazione anti-meningococco B. Tramite l’uso di slide (corredate di immagini tratte da Il signore degli anelli e dialoghi da fumetto), Donzelli ha illustrato i possibili effetti avversi gravi della vaccinazione. Ma ha anche fatto esempi comparativi di cause di morte. Fra questi anche il mangiare meno di 20 grammi di noci al giorno, che “provocherebbe 69mila morti all’anno in Italia (contro i 22 morti, stimati, per meningococco B)”. Invece l’avvocato Francesco Aniello, rappresentante dell’associazione Condav (danneggiati da vaccino) ha dichiarato che al 31 luglio 2015 sono stati registrati 637 casi di soggetti danneggiati da vaccinazioni obbligatorie, di cui 22 decessi

L’Oer, Osservatorio epidemiologico regionale ha stroncato gli studi presentati in Regione. «Si può essere d’accordo solo sulla necessità di informare per il resto, che senso ha unire in un lavoro scientifico l’apporto delle noci in una dieta con gli effetti di una malattia infettiva? Si mettono insieme lavori diversi con l’obiettivo di dimostrare che i vaccini fanno male», ha affermato a Repubblica Maria Chironna, professoressa di Igiene al Policlinico e responsabile del Moronet.

LEGGI ANCHE > Perché il medico amato dai no vax Roberto Gava è stato radiato dall’Ordine

M5S PUGLIA VACCINI: LA REPLICA DEI 5 STELLE

Le slides sulle noci stanno diventando virali. Ieri M5S Puglia ha pubblicato una lunga nota affermando che non è contro i vaccini.

Dopo le audizioni ci preme ribadire quello che da sempre sosteniamo: IL MOVIMENTO 5 STELLE NON È CONTRO I VACCINI e chi lo sostiene banalizza, per fare pura propaganda politica, una questione estremamente delicata che coinvolge milioni di bambini e adulti.
L’importanza dei vaccini è acclarata come hanno dimostrato le audizioni odierne che, tuttavia, al tempo stesso hanno evidenziato (con il supporto di documenti e dati provenienti dal mondo scientifico) che UN APPROCCIO INFORMATO ALLA VACCINAZIONE È SEMPRE DA PREFERIRSI ALL’OBBLIGATORIETÀ e ad una vaccinazione di massa “alla cieca” che, se non preceduta da una adeguata informazione, rischia di creare più danni di quanti non prometta di risolverne disincentivando addirittura le adesioni, come dimostrato nelle precedenti audizioni e nelle false attestazioni denunciate dai media.

Probabilmente non finirà qui.