marcia per la scienza
|

Marcia per la Scienza: perchè l’evento di domani è importante

Di cosa si parla? La “March for Science” è nata da una presa di posizione del mondo scientifico per porre l’attenzione dei cittadini a supporto sia dei metodi scientifici, sia di chi opera nell’ambito della ricerca. La comunità scientifica statunitense è particolarmente impegnata nella protesta contro la crescente interferenza della politica e di interessi economici su questioni di enorme interesse sociale, come il clima, la salute, l’inquinamento, ecc. I risultati delle elezioni presidenziali negli Stati Uniti sono una vittoria per coloro che sostengono il negazionismo riguardo ai cambiamenti climatici, minacciando seriamente di influenzare le politiche energetiche e ambientali degli Stati Uniti. L’evento cardine, avverrà domani lungo il Mall di Washington, situato nei pressi della Casa Bianca, noto per aver visto sfilare manifestazioni epocali sui diritti civili.
L’evento potrebbe essere il primo passo di un movimento globale per difendere il ruolo della scienza ai fini della salute, sicurezza, economia e governabilità dell’umanità. Tutto in palese contrasto con la politica ambientale e scientifica di Donald Trump.

GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA A ROMA

La Giornata Mondiale della Terra – Earth Day 2017, ha acquisito risonanza a livello mondiale. Diversi gli eventi di stampo “March for Science” in tutto il mondo in occasione della giornata della Terra; In Italia a Roma si sfila dal Pantheon a Campo de’ Fiori. Al Pincio un palco per scienziati, artisti, testimonial e la commemorazione di Danilo Mainardi. La “Marcia per la Scienza” di Roma si inserisce in questo contesto globale, aggiungendo le tematiche della cronica arretratezza del nostro paese nei confronti riguardo alle politiche di istruzione superiore, ricerca e sostegno al mondo scientifico italiano.
La Marcia per la Scienza partirà dal Pantheon alle 16 di sabato 22 aprile, per terminare alle 17 in piazza Campo de’ Fiori, ai piedi della statua di Giordano Bruno, preso a simbolo della resistenza della ragione all’ oscurantismo.
Successivamente, dalle 17 alle 19, il Villaggio per la Terra, la manifestazione di Earth Day Italia che riunirà dal 21 al 25 aprile gran parte del mondo ambientalista italiano in cinque giornate di dibattiti, focus e convegni a Villa Borghese, offrirà ai partecipanti alla marcia il suo palco per due ore di interventi di scienziati, ricercatori, divulgatori e artisti, a sostegno della causa della scienza.

Leggi anche: L’appello per la punizione dei medici anti-vaccini che diffondono bufale

CHI ADERISCE ALLA MARCIA PER LA SCIENZA A ROMA

ARCI; Associazione A Sud; Associazione Comuni Virtuosi; Associazione Dottorandi e Dottori di Ricerca Italiani; Associazione Luca Coscioni; Associazione Pro-Test; CGIL; Circolo Errera (Università di Pavia); Città della Scienza – Napoli; Coalizione Clima; COSPE Onlus; Earth Day Italia; Fairwatch; FIOM-CGIL; FLC-CGIL; Greenpeace; FOCSIV; Fondazione Univerde; Gruppo 2003; Istituto Nazionale di Fisica Nucleare; Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia; Istituto Superiore di Sanità; Italia Unita per la Scienza; La Scienza Coatta; Legambiente; Link; Portici Science Cafè; Rete29Aprile; Scienza in Rete; Si alle Rinnovabili No al Nucleare; Slow Food Italia; SOS Terra, Unione degli Universitari; Università della Basilicata; Università di Ferrara; Università di Genova.

Tra gli altri interverranno: Riccardo Valentini (Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici); Sergio Cappucci (ENEA); Francesca de’ Donato, biometeorologa; Alessandro Amato (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia); Graziella Morace, virologa del Comitato Italiano per il Controllo della Affermazioni sul Paranormale;
il professor Giorgio Parisi, docente di fisica teorica a La Sapienza, tra i più autorevoli scienziati del nostro paese, chiuderà il teach in con alcune riflessioni sul tema “Scienza e pace”;in conclusione si terrà una celebrazione con piantumazione per ricordare Danilo Mainardi etologo e divulgatore recentemente scomparso.
Moderano i giornalisti: Marco Gisotti e Sergio Ferraris

L’iniziativa è supportata sui social network tramite le pagine facebook:
Sciencemarchit: www.facebook.com/sciencemarchit
Villaggio per la Terra: www.facebook.com/villaggioperlaterra
E i profili Twitter:
@ScienceMarchIT https://twitter.com/ScienceMarchIT
@CoalizioneClima
@EarthDayItalia https://twitter.com/EarthDayItalia