Attentato Parigi, il messaggio del killer su Telegram prima di uccidere: «Ora colpisco»

attentato parigi

L'assalitore avrebbe mandato un segnale prima di fermarsi al semaforo e sparare

Attentato Parigi. Prima di compiere l’attacco sugli Champs Elysées armato di kalashnikov ieri sera il killer di Parigi ha mandato un messaggio su Telegram (diffusa app di messaggistica per smartphone e tablet) per affermare di essere intenzionato a «colpire», «pronto ad agire», di voler «uccidere degli agenti». È quanto emerso a poche ore dall’attacco e riportato da alcuni media.

ATTENTATO PARIGI, MESSAGGIO DEL KILLER SU TELEGRAM

Del segnale inviato dall’attentatore parla anche Il Corriere della Sera, in un articolo dell’inviato Marco Imarisio:

Un uomo al volante di una berlina, a un semaforo degli Champs Elysèes, ha affiancato un’auto della polizia facendo fuoco e ferendo a morte l’agente che guidava. Poco prima di uccidere ed essere ucciso aveva scritto su Telegram, che per altro è il sistema di messaggistica più volte impiegato dai terroristi dell’Isis, di voler «uccidere degli agenti».

ATTENTATO PARIGI, KILLER GIÀ SCHEDATO

L’autore dell’attentato a Parigi era nato alla periferia della capitale francese ed era stato già schedato dalla polizia perché radicalizzato. Il killer aveva pesanti precedenti: già 15 anni fa era stato condannato per tentato omicidio di un agente, per aver assalito una guardia in carcere.

(Foto di copertina da archivio Ansa. Credit: Ammar Abd Rabbo / ABACAPRESS.COM)