gaffe adidas
|

La gaffe di Adidas in una mail inviata ai clienti dopo la maratona di Boston

A volte una mail può rivelarsi un autogol. Per un personaggio famoso o influente, per un’ente pubblico, ed anche per un’azienda privata. È il caso di Adidas, la multinazionale che produce articoli sporitivi e sponsorizza eventi e team in tutto il mondo, finita al centro di una bufera per un messaggio di posta elettronica pubblicitario inviato ai propri clienti dopo la 121esima edizione della maratona di Boston, che nel 2013 è stata funestata da un attentato che causò la morte di tre persone, tra le quali un bambino di 8 anni, e il ferimento di 260.

 

LEGGI ANCHE > Come finirà Barcellona-Juve secondo i bookmaker

 

GAFFE ADIDAS IN UNA MAIL DOPO LA MARATONA DI BOSTON

«Congratulazioni, siete sopravvissuti alla maratona di Boston!», si legge nella mail di Adidas. Il messaggio ha scatenato forti ed immediate proteste che hanno portato alle scuse del gruppo, che si è detto «incredibilmente dispiaciuto e mortificato» per quanto accaduto. Nel corso della maratona svoltasi lunedì, ha sottolineato la stampa americana, c’erano almeno due sopravvissuti della tragedia di quattro anni fa.

(Una foto Zumapress da archivio Ansa)