bambino morso da un topo
|

Bambino morso da un topo a Roma, Raggi risponde a Lorenzin: «Il governo faccia la sua parte»

Non si placano le polemiche sul caso del bambino morso da un topo a Roma. Il ministro della Salute, in una lettera al direttore del Messaggero Virman Cusenza pubblicata ieri ha invitato la sindaca della capitale ad occuparsi della pulizia della città. Oggi Virginia Raggi, ancora con una lettera al direttore del quotidiano, risponde a Beatrice Lorenzin affermando: «Anche il governo faccia la sua parte».

 

LEGGI ANCHE > Sul bus senza biglietto? In arrivo la supermulta da 200 euro

 

BAMBINO MORSO DA UN TOPO A ROMA, RAGGI RISPONDE A LORENZIN

«Dopo un anno di governo – ha scritto la ministra Lorenzin nella lettera di ieri sul Messaggero – non ci aspettiamo che il sindaco Raggi abbia già risolto i problemi cronici di bilancio o del traffico, ma che la città almeno sia pulita e il decoro urbano garantito». E ancora: «Si è aggravata l’emergenza igienico sanitaria che io stessa segnalai al prefetto Tronca due anni fa». La Raggi risponde:

Mi rincresce notare che il ministro abbia usato questo episodio per dare vita alle solite polemiche. Sorvolo perché il “battibecco” della vecchia politica non serve a nessuno. Preferisco prendere in parola il responsabile del dicastero della Salute quando sostiene che da parte sua e del ministero c’è “disponibilità” a collaborare. Ben venga. I romani non aspettano altro.

Al di là delle chiacchiere, mi riferisco alla necessità di reperire fondi speciali per Roma, così come avviene per tutte le Capitali d’Europa. Noi presenteremo a breve all’esecutivo la nostra “Agenda per Roma”. In quella occasione speriamo – e lo sperano tutti i romani, al di là delle appartenenze politiche – di constatare la “disponibilità” del ministro della Salute.

Faccia una battaglia per Roma all’interno del Consiglio dei Ministri di cui è parte. D’altronde, lo stesso ministro Lorenzin ha affermato che anni fa si è rivolta al prefetto straordinario Francesco Paolo Tronca sulle stesse tematiche. Segno che dal governo risposte concrete non sono arrivate. Questa è l’occasione giusta. Noi stiamo facendo la nostra parte con il massimo impegno; lo stesso che responsabilmente ci attendiamo da tutte le istituzioni.

La sindaca Raggi parla di obiettivo «comune», da raggiungere «senza schermaglie politiche»..

(Foto: ANSA / GIORGIO ONORATI)