pasqua processioni
|

Da Alghero ad Orte: gli eventi della Pasqua più gettonati in Italia

Una breve carrellata regione per regione su tutti gli eventi più significativi che ricorrono durante la Santa Pasqua, il giorno più significativo dal punto di vista sociale e religioso per la comunità cristiana. Tra le feste, superano di gran lunga quelle del periodo natalizio, specie se riferite al Venerdì Santo che ha ispirato processioni, rievocazioni, messe in scena la cui origine spesso si perde nella notte dei tempi.

PROCESSIONI DI AUTO IN PIEMONTE

A Romagnano Sesia (No) si organizza la straordinaria Passione con veri e propri quadri viventi nella cittadina. Uno degli spettacoli più belli all’aperto, che si svolge solo il giovedì ed il venerdì santo degli anni dispari. Stessi giorni, ma con un tocco di originalità in più a Vercelli, in cui è in programma la processione di macchine e degli otto gruppi scultorei per il centro.

IN LOMBARDIA VINCE IL RICHIAMO AL PASSATO

Vertona è la location della processione del venerdì santo in stile storico, con sfilate di soldati romani ed un statua in legno di Cristo viene portata a spella. A Bormio ed a Mantova c’è la tradizionale cerimonia dell’apertura ed esposizione dei Sacri Vasi, contenenti la reliquia del Preziosissimo Sangue.

LIGURIA ALL’INSEGNA DEL “LEGNO”

Nella città di Savona, durante gli annipari, il racconto evangelico è rievocato da splendidi gruppi lignei di significativo pregio artistico. Questi ultimi vengono portati in spalla al seguito dell’arca della Santa Croce, dove è conservata una reliquia della Vera Croce. Nel borgo di Ceriana viene allestito un sepolcro e si suonano tipici corni di corteccia, dal suono lugubre e intenso.

TRADIZIONI SECOLARI IN EMILIA ROMAGNA

A Frassinoro si celebra la “Via Crucis” con una manifestazione di grosso spessore religioso-popolare, tra le più rilevanti della regione. Vengono composti quadri viventi che raffigurano episodi a sfondo religioso che risalgono già ai tempi della Controriforma. L’evento si svolge ogni tre anni.

NELLE MARCHE LE SCENE SALIENTI DELLA PASSIONE

Tra religione e tradizione la ricorrenza sulle scene salienti della Passione riprodotte a Cantiano. La folla ed i figuranti in costumi ebraici e romani rivivono le scene dell’ultima cena, il processo, la flagellazione, l’ascesa al Calvario. Nelle stesse giornate anche a Piandimeleto (Pu) e Porto Recanati (Mc) si registrano eventi simili.

L’UMBRIA ED IL VENERDÌ SANTO AD ASSISI

Nella città di Assisi si celebrano eventi molto suggestivi sui riti della Deposizione del Crocefisso (Scavigliazione) ed il suo incontro con la Madonna Addolorata introno ai luoghi della chiesa di San Francesco di Assisi. A Gubbio si segnala la processione del Cristo morto e nella Città di Castello la storica rappresentazione.

AD ORTE LA PROCESSIONE PIÙ ANTICA DEL LAZIO

Forse è la più più antica processione del Venerdì Santo quella che si svolge a Orte (Vt) con croci e simboli nonché penitenti scalzi aventi catene alle caviglie. Al termine vengono distribuiti tantissimi fiori, che vengono conservati dai fedeli.

L’ABRUZZO ED I RITI DALL’842

Seguire la passione del Cristo morto che avviene il Venerdì Santo a Chieti è una tradizione che risale all’842, che si contende il record con Orte. Vi partecipano tredici congregazioni di fedeli. Da ricordare anche le celebrazioni a L’Aquila e a Sulmona (Aq).

IL MOLISE ED IL RITO DEI PENITENTI INCAPPUCCIATI

Ad Isernia si svolge la storica processione di penitenti incappucciati e con il capo cinto da corone di spine, i quali negli anni ottanta avevano anche pesanti corci.

LA CAMPANIA E LA SOLENNE MANIFESTAZIONE A CALITRI

In provincia di Avellino, più precisamente a Calitri si svolge la processione del Venerdì Santo, detta dei Misteri, che è particolarmente solenne perché i membri dell’arciconfraternita dell’Immacolata Concezione sono vestiti di bianco, con capo incappucciato e coronato di spine, e portano a spalla una croce fino alla collina del Calvario. Vanno ricordate anche le processioni a Lapio (Av), la processione del Cristo Morto a Procida (Na), la processione dei Misteri a Sessa Aurunca (Ce) e la processione del Cristo Morto a Sorrento (Na).

LA PUGLIA RICCA DI EVENTI RELIGIOSI E POPOLARI

Ricca di eventi è anche la regione Puglia, la cui città di Taranto fa da padrona con le tre processioni, tutte lente e suggestive. Vanno segnalate la processione dei crociferi a Francavilla Fontana (Br) e Noicattaro (Ba); la processione delle fracchie di San Marco in Lamis (Fg); la processione della mattina del Sabato santo a Mottola (Ta) e della Desolata a Canosa di Puglia (Bt), quest’ultima seguita da centinaia di donne vestite di nero e a volto coperto che intonano urlando l’inno della Desolata; le processioni ad Andria (Bt) e a Gallipoli (Le); la Settimana Santa a Troia (Fg), borgo insignito della Bandiera arancione Tci per le sue qualità turistico-ambientali.

BASILICATA ED IL CORTEO CON GESÙ E IL MORO

Centinaia di figurati in costume sono i protagonisti della Passione nella rappresentazione di Barile, nel Potentino; va sottolineata anche la processione dei Misteri a Montescaglioso (Mt), aperta dai mamuni, incappucciati e coronati di spine, cui seguono le confraternite e le sei statue dei misteri.

LO SCENARIO DELLA CALABRIA RICCO DI TRADIZIONE

La Settimana Santa di Nocera Terinese (Cz) raggiunge il suo momento clou durante il Sabato Santo con i flagellanti o vattienti in corteo, figure che si battono a sangue le cosce e i polpacci in momenti intensi e di grande potenza scenica. Ricordiamo anche i rituali dell’Affrontata a Bagnara Calabra (Rc), Vibo Valentia e Briatico (Vv), quello del Caracolo a Caulonia (Rc), la Giudaica a Laino Borgo (Cs), le feste a San Demetrio Corone (Cs) e a Pizzo (Vv).

LA SICILIA TRA TRAPANI, CALTANISSETTA ED I MILLE EVENTI

A Trapani ci sono le venti sculture che rappresentano gli episodi della Passione. Celebrazioni intense e partecipatissime per tutta la Settimana Santa si svolgono anche a Caltanissetta.

IN SARDEGNA CON LA SUGGESTIVITÀ DI ALGHERO

La Settimana Santa di Iglesias culmina nella processione notturna tra Venerdì e Sabato Santo. Anche al Alghero sono caratteristiche e singolari le celebrazioni in cui si vede l’innalzamento del Cristo sulla croce. Vengono sottolineate anche le iniziative di Castelsardo (Ss), di Oliena (Nu) e di Aggius (Ot).

(ANSA/CESARE ABBATE)