femminicidio camisano vicentino
|

Femminicidio a Camisano Vicentino, uccide la moglie a coltellate poi chiama i carabinieri

Femminicidio a Camisano Vicentino, in provincia di Vicenza. Un uomo di 48 anni, Mirko Righetto, ha aggredito e ucciso la moglie, Nidia Roana Loza Rodriguez, una 37enne di origini colombiane, con alcuni colpi di coltello. A quanto pare dopo l’omicidio il 48enne ha chiamato i carabinieri e li ha attesi. È stato poi arrestato. Trovato anche il coltello.

 

LEGGI ANCHE > Parma-Ancona 0-2, boom di scommesse e vincite record a Pozzuoli

 

FEMMINICIDIO CAMISANO VICENTINO

L’omicidio è avvenuto all’interno dell’abitazione della coppia. Ma sono ancora da stabilire le cause scatenanti del gesto. All’origine potrebbe esserci una lite, forse scoppiata per motivi di gelosia. La coppia, secondo il racconto di alcuni vicini, avrebbe una figlia che però non era in casa al momento della tragedia. L’uomo è stato trattenuto in caserma dai carabinieri a Vicenza.

Quella della notte scorsa è solo l’ultimo di una serie dei femminicidi che si sono verificati negli ultimi tempi. Il 7 aprile scorso una 21nne è stata uccisa a coltellate, a Pietra Ligure, in provincia di Savona, dall’ex fidanzato 20enne. Il 3 aprile, a Caltagirone, in provincia di Catania, un 53enne ha accoltella e ucciso la convivente per poi costituirsi. Il 29 marzo si è verificato un omicidio-suicidio a Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta: una donna di 77 anni è stata uccisa dal marito, che si è poi gettato dal balcone.

(Foto generica da archivio Ansa)