cornuto
|

Il collega dice «cornuto» al marito, lei si vendica con un blitz punitivo. E colpisce un agente

Un uomo dà del «cornuto» ad un collega e la moglie di quest’ultimo va a vendicarsi sul posto di lavoro a suon di schiaffi. Sembra la scena di un film commedia. Ma non lo è affatto. È quanto realmente accaduto ieri in una residenza sanitaria a Castelfidardo, comune di circa 19mila abitanti delle Marche, in provincia di Ancona, dove la donna, una 42enne di origine polacca, è stata arrestata dai carabinieri per resistenza a pubblico ufficiale.

 

LEGGI ANCHE > Bassano del Grappa, un 16enne dello Sri Lanka si suicida per il no dei genitori alla fidanzata italiana

 

COLLEGA CHIAMA CORNUTO IL MARITO, BLITZ PUNITIVO DELLA MOGLIE

Al momento del blitz la donna si era presentata in evidente stato di ubriachezza. Dopo aver preso a schiaffi il collega che avrebbe dato del «cornuto» al marito, aveva sferrato un pugno a un agente della polizia locale che cercava di placare la sua rabbia. Durante la colluttazione, la 42enne a quanto pare la donna aveva anche tentato di mordere un altro agente. Per questo erano intervenuti i carabinieri a bloccarla. «Mi dispiace per quello che ho fatto, non l’ho fatto apposta», ha dichiarato oggi l’arrestata al giudice di Ancona Paolo Giombetti durante l’udienza di convalida. Il Tribunale ha convalidato il provvedimento restrittivo, rimettendo però in libertà la polacca. Il difensore della donna ha chiesto termini a difesa. Il processo è stato dunque rinviato al 10 maggio.

(Foto generica da archivio Ansa)