adriana volpe le iene
|

Le Iene, Adriana Volpe risponde a Magalli: «La sua affermazione pesante, spero mi chieda scusa»

«Questa per me è un affermazione pesantissima. Insinuare che io lavoro da 20 anni non per meritocrazia fa un danno a me, come donna, a mio marito, alla mia famiglia, a mio padre, alle persone con le quali lavoro. Perché fa passare un messaggio che non può essere accettato: che si lavora se si prendono scorciatoie». Risponde così Adriana Volte a Giancarlo Magalli, che su Facebook pochi giorni fa parlando di lei ha scritto: «Sapessero come fa a lavorare da 20 anni…». In un’intervista rilasciata a Le Iene e andata in onda nella puntata di ieri la soubrette del programma I Fatti Vostri ha dichiarato: «Sono madre di una bambina di 5 anni che tra 5 anni navigherà in Internet in modo autonomo. E vedrà queste cose scritte sulla mamma. Basta: questa è una violenza. Ma possibile che se una donna raggiunge determinati livelli non è per meritocrazia ma perché ha fatto qualcos’altro?».

Il botta e risposta tra i due conduttori è cominciato la scorsa settimana, con un litigio in diretta televisiva. Nel corso della puntata di martedì 28 marzo Adriana Volpe ha ricordato la corretta età di Giancarlo Magalli. Magalli ha prima riposto piccato alla ‘rivelazione’ della Volpe, poi l’ha definita «strega» e «rompipalle». La diatriba è poi continuata sui social. Il battibecco è diventato una questione di lotta tra sessi. Con la Volpe che ha chiesto di essere «rispettata sul posto di lavoro». E Magalli che ha fatto insinuazioni sulla carriera della collega. «Ce l’avevo solo con lei, non con le donne che ho sempre rispettato e che forse si sentirebbero più insultate se sapessero come fa a lavorare da 20 anni».

ADRIANA VOLPE LE IENE, LA RISPOSTA A MAGALLI: «SPERO MI CHIEDA SCUSA»

«O fa i nomi e cognomi… io sono esausta», ha detto la conduttrice davanti alle telecamere de L Iene. Mio marito «è offeso perché questa storia ha preso una piega incontrollabile». Perché Magalli ha scritto quelle cose? «Non lo so lavoro con lui da anni… e questa è solo la punta di un iceberg», ha risposto la conduttrice. E ancora: «Entra in studio e nemmeno mi saluta». «Le persone possono piacersi, non stimarsi, però vanno rispettate». «Avere il coraggio di dire a una donna ‘Sei una strega, una rompiballe’, è brutto». «Non ha nemmeno chiesto scusa, psero lo faccia, voglio lavorare serena». «Ho lavorato 20 anni e spero che questo non cancelli la mia professionalità». «Io chiesto scorciatoie? Mai». «Se vai avanti con le tue gambe duri nel tempo». Con Magalli hai già litigato? «Come cane e gatto». Perché? «Non gli sono simpatica, non ci posso fare niente». E infine: «No ho provato a chiamarlo, spero tanto lo facesse lui. Spero che mi chieda scusa e voltiamo pagina».

(Immagine: frame da video de Le Iene / Italiauno / Mediaset)