davide casaleggio
|

La lettera di Davide Casaleggio al Corriere: «I vecchi partiti come Blockbuster, M5S come Netflix»

«La vecchia partitocrazia è come Blockbuster, noi siamo come Netflix». È quanto scrive Davide Casaleggio in una lettera al Corriere della Sera pubblicata oggi sul quotidiano, rivendicando il primato politico del Movimento 5 Stelle. Il M5S – sostiene l’erede di Gianroberto Casaleggio – «è attualmente l’unica forza politica italiana che si preoccupa di programmare l’attività di governo che proporrà agli elettori alle prossime politiche ed è l’unica forza politica al mondo a farlo in modo partecipato in Rete, consentendo a ogni singolo iscritto di contare e dire la sua».

 

LEGGI ANCHE > Giornalisti, vip, manager: i volti nuovi su cui punta il M5S (in vista delle Politiche)

 

CASALEGGIO AL CORRIERE: «PARTITI COME BLUCKBUSTER, M5S COME NETFLIX»

«Molti commentatori – prosegue Casaleggio – si sorprendono del fatto che ormai, nei sondaggi, il Movimento 5 Stelle goda della fiducia di un terzo degli elettori, in particolare dei giovani dove arriva circa al 50% e se anche i sedicenni avessero diritto di voto, come penso sarebbe giusto, la percentuale sarebbe ancora più alta. Forse dovrebbero soffermarsi a capire come funziona il nostro sistema e come funziona quello dei partiti, che ormai non sta più in piedi neppure economicamente. Garantiamo un servizio migliore e siamo più efficienti nel portare le istanze dei cittadini dentro le istituzioni, sia dove siamo opposizione, ma soprattutto dove governiamo. Per rimanere in tema digitale: la vecchia partitocrazia è come Blockbuster, noi siamo come Netflix».

CASALEGGIO AL CORRIERE: «PROGRAMMA M5S A ITALIA 5 STELLE»

«Il futuro – scrive ancora Davide Casaleggio – è nella Rete, nella partecipazione. E siamo coscienti degli oneri che derivano dall’avere questa prospettiva. Il Movimento 5 Stelle, come già detto da vari portavoce, presenterà la sua squadra di governo prima del voto, che ci auguriamo sia fissato il prima possibile. Su Rousseau i nostri iscritti voteranno i candidati al Parlamento che finiranno nelle liste e anche il candidato premier, che contiamo di poter presentare ufficialmente, assieme al programma completo, alla prossima edizione di Italia 5 Stelle che si terrà questo autunno».

(Foto: ANSA / ALESSANDRO DI MEO)