L’ingegnere-chef che cucina con la stampante 3D

stampante 3d

Danilo Spiga prepara pietanze con il computer

Danilo Spiga è un ingegnere con la passione per la cucina. Anzi, è proprio un ingegnere-chef, perché riesce a coniugare le due attività, quella di esperto di tecnologia e quello di artista dei fornelli: prepara pietanze con un stampante 3D. Un articolo della Stampa a firma Nicola Pinna racconta l’esperienza del cibo cucinato con il computer e in particolare l’esperienza di Spiga che del cibo digitale a quanto pare è uno dei maestri.

 

LEGGI ANCHE > Napoli, 13enne picchiato a sangue da bulli: i genitori pubblicano la foto su Facebook

 

INGEGNERE-CHEF CUCINA CON LA STAMPANTE 3D

Nessuno degli assaggiatori dei suoi piatti ha avvertito un mal di pancia o un altro disturbo. Ma, soprattutto, nessuno ha avvertito differenza con quanto viene preparato in maniera tradizionale:

Il cibo digitale non fa a meno del gusto. Ma in tavola aggiunge molta fantasia. Alle ricette si sostituiscono i progetti e al posto del tagliere c’è un marchingegno elettronico che crea sul piatto forme nuove dai sapori tradizionali. Più che coltelli e forchette, nella cucina del futuro sono importanti i cavetti e gli hard-disk.
Il menù della cena è ricco. L’ingegnere-chef Danilo Spiga presenta la sua pasta in almeno dieci forme diverse. «Gli ingredienti sono gli stessi di sempre: semola di grano duro e acqua, ma in proporzioni diverse. Dopo che l’abbiamo creata, comunque, questa pasta deve essere cotta: questo è il limite che gli studi stanno ancora tentando di superare. La stampante non può occuparsi della cottura, ma moltissimi alimenti vengono fuori già pronti da mangiare». Nei laboratori di «Sardegna Ricerche» hanno giocato con la fantasia e dopo anni di sperimentazioni è possibile preparare (e ovviamente mangiare) anche pietanze che sembravano ancorate in eterno alla preparazione tradizionale. La mozzarella, per esempio.

Lo chaef, dunque, al momento viene aiutato ma non sostituito. Considerando che la stampante 3D, che prende comandi da un software, non può cuocere ha bisogno di qualcuno che elabori la materia prima.

(Foto di una stampante 3D da archivio Ansa. Credit: Gong Bing / Xinhua via ZUMA Wire)

Tag: