La neonata abbandonata tra la frutta (ritrovata dal negoziante)

neonata abbandonata

Una storia da Villa Literno, Caserta

Era avvolta in una coperta, all’interno di una scatola di cartone, sul bancone di un negozio di ortofrutta. Per il freddo la sua pelle aveva assunto un colore violaceo. L’ha ritrovata il commerciante, che ha anche pensato di adottarla. È la storia di una neonata (l’hanno chiamata Maria Sole) scoperta ieri a Villa Literno, in provincia di Caserta, alle 6 del mattino. Racconta oggi Fabio Mencocco sul Mattino di Napoli:

Maria Sole: questo il nome che è stato dato alla neonata abbandonata dopo appena quarantotto ore dalla nascita sul banco di un negozio di ortofrutta in corso Vittorio Emanuele, a Villa Literno, in provincia di Caserta. Quella scatola insolitamente sul bancone prima che l’esercizio commerciale aprissei battenti è stata notata, intorno alle 6 del mattino, da Nicola Ucciero, che gestisce la rivendita assieme allamoglie. «Ho guardato all’interno della scatola e ho visto una coperta, non si capiva cosa ci fosse dentro», ha raccontato l’uomo con la voce ancora rotta dall’emozione dopo poche ore dal ritrovamento: «Quando ho scostato i lembi, e ho visto il volto di una neonata, ho provato un’emozione grandissima», ha detto il 50enne commerciante.

 

LEGGI ANCHE > Saronno: Laura Taroni e quell’iPhone preso pochi minuti dopo il funerale del marito

 

NEONATA ABBANDONATA A VILLA LITERNO, AL LAVORO PER IDENTIFICARE

La neonata, trasportata subito in ospedale dai carabinieri, sarebbe ancora in pericolo di vita ma sarebbero alte le speranze che possa salvarsi. Si cerca di risalire intanto a chi l’ha abbandonata. Scrive ancora Mencocco sul Mattino:

Sul fronte dell’identificazione potrebbe essere decisiva la testimonianza di un’automobilista, dato che corso Vittorio Emanuele è molto frequentato anche alle prime luci dell’alba. Villa Literno è a vocazione agricola e, quindi, il passaggio di mezzi è continuo, anche nella zona dove c’è il negozio di ortofrutta. «Abbiamo pensato all’adozione e soprattutto una delle mie figlie lo avrebbe voluto», dice il commerciante Nicola Ucciero, che ha rinvenuto Maria Sole. «Purtroppo non possiamo permetterci di adottarla, ho già due figlie l’età non me lo consentirebbe», conclude con un sorriso.

(Foto di copertina: ANSA / PRIMA PAGINA)

Tag: