Saronno, morti sospette in ospedale: arrestati medico e amante infermiera. Tra i casi, anche il marito di lei

saronno laura taroni

Le indagini coordinate dalla Procura di Busto Arsizio fanno luce su almeno quattro casi di morti sospette nell'ospedale del varesotto. Con i due indagati anche una decina di colleghi

Un medico e la sua amante infermiera sono stati arrestati dai carabinieri con un’ordinanza di custodia cautelare per l’accusa di omicidio. Le indagini coordinate dalla Procura di Busto Arsizio fanno luce su almeno cinque casi di morti sospette nell’ospedale di Saronno, nel Varesotto, avvenute tra il 2013 e 2016. Il medico, Leonardo Cazzaniga, 60 anni, anestesista, è accusato di aver provocato i decessi di quattro anziani pazienti ricoverati al pronto soccorso. La donna, Laura Taroni, 40 anni, è accusata di omicidio volontario su suo marito con la complicità dello stesso dottore. I due avevano una relazione sentimentale e lavoravano nello stesso pronto soccorso, poi lei è stata trasferita in un altro reparto. Attenzione però: sale a 14 il numero degli indagati coinvolti. A quanto si apprende sarebbero quasi tutti dipendenti dell’ospedale, quindi colleghi dei due. La struttura, quindi, parrebbe assumere un ruolo per via di quelle che verrebbero definite come omissioni anche gravi.

LEGGI ANCHE: Calo dei vaccini: in Italia torna la difterite

SARONNO MEDICO E INFERMIERA AMANTE IN MANETTE

Gli inquirenti hanno escluso il movente economico. Leonardo Cazzaniga “usava riferirsi a un proprio ‘protocollo’ per il trattamento dei malati terminali“. Le vittime erano persone anziane e malate, alle quali Cazzaniga aveva, secondo l’accusa, somministrato dosi letali di farmaci per via endovenosa, in sovradosaggio e in rapida successione: clorpromazina, midazolam, morfina, propofol e promazina. Secondo quanto emerso dalle indagini i due avrebbero assassinato anche il marito della infermiera “somministrandogli per un lungo periodo farmaci” di cui non aveva alcuna necessità ed erano “assolutamente incongrui rispetto alle sue reali condizioni di salute”, debilitando l’uomo sino a portarlo alla morte in giovane età. Le indagini sono scattate nel giugno 2014 in seguito alla denuncia di un’infermiera al nucleo operativo dei carabinieri di Saronno. Grazie alle intercettazioni, alle testimonianze e ai riscontri medici, i militari dell’Arma sono riusciti a portare alla luce i casi di morte sospetta.  In queste ore i carabinieri di Saronno hanno effettuato stamani svariate perquisizioni e sequestri negli uffici della dirigenza ospedaliera.

(Laura Taroni, in una foto dal suo profilo Facebook. Insieme all’amante Leonardo Cazzaniga, è stata arrestata dai carabinieri di Saronno il 29 novembre 2016. FOTO ANSA)

Tag: , ,