Donald Trump manda a quel paese l’accordo con Cuba

Donald Trump cuba

Il presidente neoeletto via Twitter: «Se Cuba non vuole fare un accordo migliore per il popolo cubano metterò fine all'accordo»

“Se Cuba non vuole fare un accordo migliore per il popolo cubano, il popolo cubano/americano e gli Usa nel suo complesso, metterò fine all’accordo”: lo ha annunciato il presidente eletto Donald Trump su twitter, minacciando cosi’ di revocare l’ordine esecutivo con cui Barack Obama ha avviato il disgelo con Cuba.

LEGGI ANCHE: Fidel Castro è morto. Aveva 90 anni, eroe della rivoluzione cubana e lider maximo

DONALD TRUMP E L’ACCORDO SU CUBA

Nel fine settimana, il suo staff aveva già reso noto che Trump aveva intenzione di mantenere la promessa di cambiare l’accordo del 2014, che prevede il miglioramento dei rapporti diplomatici e commerciali tra Stati Uniti e Cuba. Per Reince Priebus, futuro capo di gabinetto di Trump, il presidente eletto lavorerà per avere “un accordo migliore”. In campagna elettorale, il repubblicano ha attaccato Obama e il suo tentativo di normalizzare i rapporti tra i due Paesi, facendo troppe concessioni ai castristi – alleggerendo l’embargo del 1962 – senza contropartite dall’Avana sui diritti umani, la democrazia e l’economia di mercato. «Repressione, apertura dei mercati, libertà religiosa, prigionieri politici: queste cose devono cambiare per avere una relazione aperta e libera, è quello che pensa il presidente eletto Trump», aveva avvertito l’attuale presidente del Comitato nazionale repubblicano.

(in copertina Drew Angerer/Getty Images)

Tag: ,