wifi 7 giga
|

Wi-Fi a 7 Gbps già dal 2017 su smartphone e notebook

A cura di Maurizio Monaci

Sette Gigabit al secondo, è questa la velocità teorica che presto troveremo sui nostri dispositivi wireless. Lo dice la WiGig (Wireless Gigabit Alliance) l’organizzazione che promuove l’adozione di tecnologie senza fili ad alta velocità.
Proprio in questi giorni iniziano le prime certificazioni dei prodotti che sfrutteranno il nuovo standard Wi-Fi 801.11ad con velocità teoriche di picco vicine a 7gbps.
Velocità queste che daranno il via definitivo allo streaming di contenuti in altissima qualità (4K) e VR, mondo virtuale sul quale moltissime multinazionali dell’i-tech stanno puntando con forza.
Il raggiungimento di queste velocità è ottenuto con l’aumentare della frequenza delle onde: con questo nuovo standard si arriva ai 60 GHz. L’aspetto negativo però è dato dal fatto che all’aumentare della frequenza trasmissiva c’è una notevole diminuzione del potere di penetrazione delle onde e un deciso aumento delle riflessioni delle stesse. Questo limita di fatto questo nuovo standard ad operare in ambienti limitati che permettano un’ottima propagazione del segnale.

Uno dei primi dispositivi a sfruttare il nuovo standard è il router Netgear Nighthawk X10 che al momento ha un prezzo di lancio di circa 500 dollari. Cifra certamente importante ma in parte giustificata dal fatto che questo router è a tutti gli effetti un mini-pc in grado di diventare un vero e proprio mediaserver.

A questo punto non resta che aspettare i prossimi prodotti in uscita da Apple, Cisco, Dell, Intel, Huawei (tutte aziende che prendono parte all’alleanza WiGig)