briatore
|

Flavio Briatore tra i pastori sardi per dare consigli di marketing | FOTO

Dopo le polemiche seguite alla frase “I sardi vogliono fare i pastori, non sanno cos’è il turismo”, Flavio Briatore, ha raggiunto alcuni allevatori a Bitti, in un’azienda dove si produce latte ovino. Ad accoglierlo decine di pastori provenienti dall’interno dell’isola che hanno ascoltato i suoi consigli per la vendita dei loro prodotti, dal latte al formaggio.

LEGGI ANCHE: Grande Fratello Vip: guida nell’assurda giungla dei concorrenti

Ecco qui una foto diventata virale (da un reportage dalla Nuova Sardegna) diffusa dalla pagina Facebook Laura Laccabadora

L’incursione tra i pastori è raccontata da Nicola Pinna su La Stampa:

Per Flavio Briatore questa è una giornata da pastore: scarpe infangate e pranzo su una tavola con tovaglia di carta, bicchieri e piatti di plastica. Qui non arriva neanche l’eco dei ritmi folli del Billionaire: l’unica musica che si sente è quella dei campanacci delle pecore al pascolo. «Noi siamo amici da anni e insieme stiamo provando a dare una svolta alle loro imprese – dice l’ex manager della Renault –. Tra lo champagne e il pecorino ci sono poche differenze: il segreto è quello di creare un marchio che piaccia ai clienti, poi si può trovare la collocazione sul mercato. Io ho già fatto assaggiare a molti miei amici i prodotti di questi pascoli e tutti hanno apprezzato molto».
Da Porto Cervo, le colline di Bitti distano quasi due ore. Tra la Costa Smeralda e la Barbagia ci sono strade malconce e grandi distese verdi. La differenza economica è davvero infinita. «Ma le regole di mercato non cambiano: voi dovete adottare le stesse che utilizziamo noi a Porto Cervo – dice Briatore –. Dovete costruire una strategia di marketing, partendo dal prodotto forte».

(in copertina foto EPA/SRDJAN SUKI)