madre faceva prostituire figlia
|

Castel San Giorgio (Salerno), madre faceva prostituire la figlia di 13 anni

Faceva prostituire la figlia di soli 13 anni e lei stessa si prostituiva. È la scoperta fatta a Castel San Giorgio, in provincia di Salerno, dove i carabinieri hanno arrestato due persone, la mamma della ragazzina e l’uomo che abusava della giovane, un 62enne del posto. La donna dovrà ora rispondere di favoreggiamento ed organizzazione della prostituzione minorile della figlia 13enne e di concorso, con l’uomo, per non aver impedito il reato, nel delitto di atti sessuali compiuti dallo stesso con la ragazzina. Il 62enne è anche accusato di favoreggiamento della prostituzione della donna.

 

LEGGI ANCHE: I Tredicine rischiano di spaccare i 5 stelle in Campidoglio

 

CASTEL SAN GIORGIO, MADRE FACEVA PROSTITUIRE FIGLIA DI 13 ANNI

Le indagini sono state coordinate dalla Procura della Repubblica di Salerno, e avviate dai militari di Castel San Giorgio. I provvedimenti sono stati invece eseguiti dai carabinieri di Mercato San Severino. Alcune persone della zona, nonché alcuni parenti della ragazzina si erano insospettiti dalla frequentazione così assidua e immotivata tra la ragazzina e l’uomo, nonché delle frequentazioni dell’adolescente con uomini adulti, che avvenivano – secondo i carabinieri – con il consenso e la complicità della madre. Il quadro emerso dalle indagini è di profondo degrado. È emerso, inoltre, che il padre della giovane vive una situazione di disagio. La stessa ragazzina vittima di abusi è apparsa sin da subito molto disorientata. Su disposizione degli assistenti sociali è stata affidata ad alcuni parenti.

(Foto da archivio Ansa)