Winnie the Pooh
|

Winnie the Pooh compie 90 anni. E noi vi raccontiamo tutta la sua storia

Winnie the Pooh, il goloso orsetto più amato dei bambini, compie 90 anni. Incredibile no? Eppure, le sue avventure nel bosco dei Cento Acri, oltre a essere ancora apprezzate dai fanciulli di tutto il mondo, non accennano a finire. A inizio mese, infatti, la Egmont ha pubblicato una nuova storia a lui dedicata, dove ad accompagnarlo c’è un nuovo piccolo amico… Ma partiamo dagli albori e vediamo come si è evoluto il mito di uno dei personaggi di fantasia più amati del mondo.

Winnie the Pooh. Dal romanzo alla Disney

Nato nel 1962 dalla penna dello scrittore di gialli Alan Alexander Milne, il giovane orsetto appare per la prima nel suo romanzo Winnie Puh, una raccolta di storie che l’autore era solito raccontare a suo figlio Christopher Robin. Milne prese ispirazione da un pupazzo di peluche appartenente al bambino, un teddy bear venduto in Gran Bretagna nei magazzini Harrods a cui diede il nome dell’orso bruno di uno zoo di Londra. Anche gli altri simpatici personaggi che accompagnano Winnie the Pooh sono ispirati ai giocattoli pelosi con cui era solito giocare suo figlio, ma nell’immaginazione di Milne diventarono qualcosa di più: Tigro, Pimpi, Ih-Oh e tutti gli altri prendono vita nei suoi racconti e diventano i fedeli aiutanti dell’orsetto, grazie ai quali riesce a tirarsi sempre fuori dai guai in cui è solito cacciarsi. Il risultato? Un successo incredibile, prima in Gran Bretagna, poi in tutto il mondo.

Dopo Winnie Puh, Milne pubblicò delle poesie per bambini in cui compariva ancora il personaggio dell’orsetto e La strada di Puh, dopo i quali decise di smettere di raccontare le sue avventure. A seguito della sua morte però, avvenuta nel 1956, i diritti di autore passarono nelle mani della moglie che decise di venderli alla Walt Disney che dal 1961 si concentrò molto sulla produzione di storie a lui dedicate in forma di libri illustrati, lungometraggi e cartoni animati per la tv, sia tratti dalle due storie originali di Milne, sia basati su nuove trame.

Il primo lungometraggio esce nel 1977 e forse alcuni di voi se lo ricorderanno…

Winnie the Pooh oggi: le nuove avventure

Ognuno di noi ricorda le avventure del piccolo orsetto, ma non è finita qui, perché Winnie è tornato e vuole continuare a intrattenere e divertire anche le nuove generazioni. Il 6 ottobre è infatti uscito per Elgmont un nuovo capitolo della storia, The Best Bear in All the World, scritto dall’autore Brian Sibley, il sequel ufficiale della serie avviata nel 2009 con la pubblicazione di Ritorno al bosco dei cento acri, di David Benedictus. Ma qual è la grande novità? Quest’anno ad accompagnare il piccolo orsetto nelle sue avventure ci sarà anche un nuovo amico, un simpatico pinguino pronto a seguire Winnie in un capitolo tutto invernale. Il libro per ora è uscito solo in Inghilterra ma siamo sicuri che verrà presto tradotto e reso disponibile sul mercato italiano. Curiosi?

LEGGI ANCHE: “Disney ci riprova: arrivano il sequel di Dumbo, Mary Poppins 2 e Campanellino”

(Photocredit copertina: ANSA-UNIMEDIA)