Ignazio Marino assolto
|

Caso scontrini: Ignazio Marino assolto. «Accuse infamanti, ristabilita la verità»

IGNAZIO MARINO ASSOLTO SUL CASO SCONTRINI IN CAMPIDOGLIO

Questa vicenda deve far riflettere. Qualcuno ha voluto utilizzare parole molto forti, violente, nelle quali non mi ritrovo. Alla fine di questo golpe nella Capitale ci siamo trovati in una città che adesso vive in difficoltà perché ha perso una guida amministrativa per un anno. qualcuno si deve guardare allo specchio e pensare se ha davvero la statura da statista. C’è il Tg1? Un grande direttore come Mario Orfeo, già dipendente di Caltagirone, ha seguito tutto dalla Panda Rossa ai funerali di Casamonica. Oggi Mario Orfeo col suo tg qui non c’è. Lo salutiamo, sicuramente si starà occupando della guerra in Afghanistan.

Così Ignazio Marino ha parlato in conferenza stampa dopo la sua assoluzione sul processo che riguardava lui e la onlus Imagine.

L’ex sindaco di Roma Ignazio Marino è stato assolto dall’accusa peculato, truffa e falso nell’ambito del processo sul caso scontrini e le consulenze della Onlus Imagine. La procura aveva chiesto una condanna a tre anni e quattro mesi. Marino è stato assolto «perché il fatto non costituisce reato» in merito alla vicenda della Onlus Imagine, e «perché il fatto non sussiste» riguardo all’accusa di peculato. La decisione è stata presa dal gup Pierluigi Balestrieri. Oggetto del processo 56 cene, per circa 13 mila euro, pagate dall’ex sindaco con la carta di credito, e la predisposizione di certificati che attestavano compensi destinati a collaboratori fittizi o inesistenti che avrebbe procurato alla Onlus un ingiusto profitto di seimila euro.  Marino terrà alle 16 una conferenza stampa nella sala Cristallo dell’Hotel Nazionale

LEGGI ANCHE: Ignazio Marino avverte Virginia Raggi: «Niente insulti e trappole come è successo a me»

IGNAZIO MARINO ASSOLTO: IL COMMENTO DELL’EX SINDACO DI ROMA

L’ex sindaco contattato da Agi ha commentato: «Accuse infamanti ma finalmente è stata ristabilita la verità».

“Sono felice, aspettavo questo esito perché sapevo di essere innocente. Ringrazio la giustizia di fronte ad accuse infamanti e a comportamenti dei media e della politica molto pesanti, è stata finalmente ristabilita la verità. Anche nei momenti più bui di questa vicenda io non ho mai cessato di credere alla giustizia. La strategia vincente è stata quella di chiedere un confronto tra le tesi oggi bocciate della Procura della Repubblica e le affermazioni di verità che durante questo lungo anno ho pronunciato in ogni sede. Desidero innanzitutto ringraziare i miei avvocati, Enzo Musco, Franco Moretti e Alessandra Martuscelli, i quali con passione e vera dedizione e con alta professionalità si sono battuti perché la verità fosse affermata. Ed è chiaro che la decisione del gup sarà oggetto di valutazione in sede politica e che sarà criticata o lodata espressamente a seconda dei punti di vista da cui ci si mette. Per me questa decisione ha soltanto il valore del ripristino della verità e della conseguente mia interiore tranquillità. Quanto al mio futuro politico, che molti di voi mi chiedono, devo dire che non è questo il momento per prendere decisioni ma è invece un momento di riflessione su quello che è stato e su quello che verrà

IGNAZIO MARINO ASSOLTO: LA REPLICA DI ORFINI

«Ricordo che chiedemmo le dimissioni di Marino non per gli scontrini (a farlo fu sel) ma perché incapace di risolvere i problemi di Roma». Lo spiega con un tweet il commissario romano e presidente del Pd Matteo Orfini.

ignazio marino assolto

IGNAZIO MARINO ASSOLTO: LE ALTRE REAZIONI

Marco Miccoli (PD):

Marino viene assolto per la vicenda scontrini ed il processo di Mafia Capitale si sgonfia, con 116 archiviazioni e nessun politico indagato per mafia. La spettacolarizzazione su queste due inchieste e l’uso politico che ne è stato fatto ha massacrato un partito e la sua giovane classe dirigente, impegnata nell’amministrazione e che nulla aveva a che fare con mafia e malaffare. Spero che ora si trovi il luogo ed il tempo per ridiscutere su ciò che è avvenuto. Migliaia di articoli, libri, interviste, rapporti ridicoli, accuse infamanti anche a chi non era indagato. L’incapace Raggi sta li’ per tutto questo. La rabbia oggi è tanta.

Roberto Speranza (PD):

Un caro abbraccio a Ignazio Marino. Mai avuto dubbi sul fatto che fosse una persona perbene

(Credit Image: © Andrea Ronchini/Pacific Press via ZUMA Wire)