boicottaggio findus m5s
|

«Je suis sofficino»: il web si mobilita per la Findus contro il boicottaggio M5S

Prima il boicottaggio poi il contro-boicottaggio. Molti utenti sul web in queste ore si stanno mobilitando per sostenere la nota azienda di cibo surgelato Findus contro il boicottaggio di diverse aziende lanciato da simpatizzanti del Movimento 5 Stelle. In Rete da un paio di giorni è diventato virale l’invito a non acquistare i prodotti delle aziende sponsorizzate nel corso del programma di La7 ‘L’Aria che Tira’ condotto da Myrta Merlino (giornalista accusata di non fare il suo mestiere in maniera corretta, di essere imparziale, di aver offeso la comunità M5S). L’invito è rimbalzato di profilo in profilo tanto da essere ripreso da diversi siti d’informazione. Insieme alla Findus nel mirino degli utenti critici verso il programma è finito ad esempio anche Vileda, marchio di prodotti per la pulizia domestica e industriale.

 

 

LEGGI ANCHE: L’incredibile campagna di boicottaggio dei prodotti sponsorizzati durante L’Aria che Tira

 

BOICOTTAGGIO FINDUS M5S, WEB SI MOBILITA: «JE SUIS SOFFICINO»

Ebbene, a due giorni di distanza del boicottaggio in Rete si parla ancora perché gli utenti stanno difendendo le aziende dall’isolamento. L’hashtag #Findus è addirittura diventato trend su Twitter e stavolta è il partito di Beppe Grillo a finire nel mirino degli utenti. Al M5S sui social sono destinati centinaia di battute e sfottò. «Il Movimento 5 Stelle chiede di boicottare Findus perchè fa pubblicità dove non gli piace? Allora provate l’ultima novità Findus…», ha scritto qualcuno postando l’immagine di una pizza Findus rinominata ‘Pizzarotti’ (il sindaco di Parlma che ha appena abbandonato il partito). «Ma veramente – si legge in un altro tweet – i grillini stanno facendo il boicottaggio della Findus perché le sue pubblicità vanno su La7? Ma che ritardo avete?». E ancora: «Questi metodi di ricatto degli M5S sono preoccupanti». Qualche altro parla di «idiozia dei ‘bimbiminchia’ della politica».

(Immagini: screenshot da Twitter)