colle oppio
|

Turista stuprata a Roma, fermato il presunto responsabile: è un romeno di 40 anni

È stato fermato dalla polizia il presunto responsabile dell’aggressione e della violenza sessuale ai danni di una turista australiana di 49 anni avvenuta qualche notte fa nel centro di Roma, nel parco di Colle Oppio. L’uomo, O.E., è un cittadino romeno di 40 anni, in Italia senza fissa dimora. Il fermo è stato eseguito nelle prime ore di oggi ed è stato eseguito dagli agenti della Squadra mobile e del commissariato Viminale. Il 40enne dovrà rispondere di violenza sessuale, rapina e lesioni.

 

turista stuprata roma
(Screenshot dall’account Twitter @poliziadistato)

 

TURISTA STUPRATA ROMA, AGGRESSORE FERMATO SU UN TRENO REGIONALE

In un tweet la polizia di Stato ha anche comunicato che oltre ad aver fermato il presunto autore dello stupro, è stato anche recuperato il denaro rubato alla donna aggredita e violentata. Il 40enne è stato sorpreso con dollari australiani e gioielli rapinati alla turista. Gli agenti della Squadra Mobile e del Commissariato Viminale hanno individuato e catturato l’uomo mentre si trovava a bordo di un treno regionale. Dopo l’aggressione, l’uomo si era recato infatti nel viterbese (per mezza giornata), per poi fare ritorno a Roma a bordo di un treno regionale, probabilmente per meglio organizzare la propria fuga dall’Italia. Gli agenti dislocati presso le diverse fermate del treno lungo la tratta Roma-Viterbo, lo hanno trovato a bordo di una carrozza alla Giustiniana, nei pressi della fermata ‘La Storta’.

 

LEGGI ANCHE: Roma, turista australiana stuprata e picchiata a due passi dal Colosseo

 

TURISTA STUPRATA ROMA, RAPINA E AGGRESSIONE A COLLE OPPIO

La turista è stata trascinata nel parco del Colle Oppio nelle prime ore di lunedì, 3 ottobre, poi picchiata in maniera brutale, e rapinata di gioielli e cellulare, infine stuprata. La donna si trovava nella capitale per un breve viaggio studio. Dopo lo stupro è stata ricoverata all’ospedale San Giovanni con un trauma cranico, il setto nasale rotto ed ecchimosi sulle braccia e sulle gambe.

Dalle indagini è emerso che la donna, nella serata del 2 ottobre, presso un locale in zona Termini aveva conosciuto un uomo che, con la scusa di riaccompagnarla in albergo, l’aveva invece portata al parco di Colle Oppio. Dopo che la donna si era rifiutata di baciarlo, lui l’ha stordita con un pugno al volto, causandole poi diverse lesioni per rapinarla di soldi, cellulare e gioielli in oro che portava con sé. Poi l’aggressore l’ha costretta a subire un rapporto sessuale. In forte stato di shock, infine, la donna è riuscita a trascinarsi fino alla strada, dove è stata soccorsa da un’automobilista che ha chiamato il 118.

(Foto: ANSA / ANGELO CARCONI)