edgar allan poe frasi
|

10 frasi per ricordare l’animo tormentato di Edgar Allan Poe

Edgar Allan Poe frasi, le più oscure e intriganti

167 anni fa nasceva Edgar Allan Poe, considerato uno degli scrittori statunitensi più influenti della storia e dei maggiori esperienze del genere gotico (nonostante le sue opere siano a tutti gli effetti posteriori a quel periodo). Dal racconto poliziesco al giallo psicologico, le opere di Edgar Allan Poe sono famose in tutto il mondo, soprattutto grazie alla sua prolifica produzione di racconti del terrore e di satira letteraria e alle sue poesie.

Edgar Allan Poe frasi. La vita tormentata e romanzata dello scrittore.

Poe è considerato anche lo scrittore più alienato d’America, per via della sua vita tormentata, trascorsa nella lotta contro i suoi problemi finanziari, l’abuso di alcol e droghe e i suoi molti detrattori nella critica del tempo che non apprezzavano le sue opere, così come il pubblico. Per questo la vita dello scrittore statunitense è finita per essere essa stessa accolta come uno dei suoi romanzi, in cui spicca la figura di un poeta tormentato, di un “genio pazzo”, intento a trasporre nero su bianco lo struggimento delle sue lotte interiori, fondendosi con i personaggi dei suoi racconti. Non è un caso, infatti, che alcune delle frasi tratte dalle sue opere vengano ancora oggi lette e condivise da tutto il mondo, diventando delle vere e proprie espressioni di culto. Oggi ve ne proponiamo alcune tra le migliori, per celebrare la vita e il talento di questo celebre scrittore.

Edgar Allan Poe frasi. Le espressioni più oscure e intriganti del poeta

– “A volte, ahimè, la coscienza degli uomini si carica di un fardello tanto orribile che riusciamo a liberarcene solo nella tomba. Così l’essenza del crimine rimane avvolta nel mistero.”

– “È veramente da mettere in dubbio che l’intelligenza umana possa creare un cifrario che poi l’ingegno non riesca a decifrare con l’applicazione necessaria.”

– “Tutto ciò che vediamo o sembriamo non è altro che un sogno in un sogno.”

– “Quando un pazzo sembra perfettamente ragionevole è gran tempo, credetemi, di mettergli la camicia di forza.”

– “Non credete a nulla di quanto sentito dire e non credete che alla metà di ciò che vedete.”

– “La malinconia è il più legittimo tra tutti i toni poetici.”

– “La bellezza di qualsiasi tipo, nel suo sviluppo supremo, eccita sempre l’anima sensibile fino alle lacrime.”

– “I veri sognatori non dormono mai.”

– “Coloro che sognano ad occhi aperti conoscono molte cose che sfuggono a quanti sognano solo dormendo.”

– “Gli uomini mi hanno definito pazzo, sebbene non risulti ancora chiaro se la pazzia sia, o no, il grado più alto dell’intelletto, e se molto di quanto dà gloria e tutto ciò che rende profondi non nasca da una malattia della mente, da stati di esaltazione dello spirito, a spese dell’intelletto in genere.”

LEGGI ANCHE: Otto frasi per ricordare la vera Jane Austen