Bernardo Caprotti
|

Bernardo Caprotti, la proposta a Milano: «Intitoliamo a lui una via o una piazza»

Intitolare una strada o una piazza al patron di Esselunga Bernardo Caprotti, scomparso venerdì scorso all’età di 90 anni. È la proposta presentata dai rappresentanti di Forza Italia in Consiglio comunale a Milano. I forzisti hanno presentato una mozione urgente (prima firmataria la coordinatrice lombarda del partito e consigliere comunale, ed ex ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini).

 

 

LEGGI ANCHE: La lettera di Bernardo Caprotti al Corriere della Sera

 

BERNARDO CAPROTTI, LA MOZIONE IN CONSIGLIO: «INTITOLIAMO A LUI UNA STRADA»

Bernardo Caprotti – si legge nella mozione di Forza Italia – «è stato un imprenditore coraggioso che ha innovato il mondo della grande distribuzione commerciale partendo da Milano e dalla Lombarda per questo si chiede al sindaco e alla giunta di attivarsi per intitolare una via, una piazza o un giardino alla memoria di Bernardo Caprotti, patron di Esselunga e inventore del primo Supermercato italiano». Nella mozione c’è anche la proposta di dedicare alla figura dell’imprenditore una targa da apporre al Famedio del Cimitero Monumentale tra i grandi che hanno dato lustro alla città.

(Foto di copertina da archivio Ansa)