Grande Fratello Vip Cruciani difende Russo e Bettarini
|

Grande Fratello Vip, Cruciani difende Russo e Bettarini: «Di cosa dovrebbero parlare alle tre del mattino? Di Kant?»

Sulle pagine di Libero Giuseppe Cruciani difende Clemente Russo e Stefano Bettarini e, c’è da giurarci, le polemiche non mancheranno. Il conduttore de La Zanzara si schiera a favore del pugile vicecampione olimpico e dell’ex calciatore di Venezia e Sampdoria, entrambi partecipanti al Grande Fratello Vip ed entrambi protagonisti di una conversazione notturna a microfoni spenti in cui all’elenco dei tradimenti subiti dall’ex moglie di Bettarini Simona Ventura si sono aggiunti commenti molto poco eleganti, a voler usare un eufemismo: se il boxeur è stato espulso dal reality di Canale 5, l’ex invitato de La Talpa se l’è cavata con una tirata di orecchi. Il dibattito sulle accuse di sessismo e sulle sanzioni decise dalla rete è più che mai aperto. Per Cruciani «di cosa dovrebbero parlare alle tre del mattino dentro la Casa del Grande Fratello (e dopo aver passato giornate intere senza fare una mazza)? Di Kant? Del referendum costituzionale?».

GUARDA LA GALLERY:

Così Cruciani su Libero:

I due signori – uno un ex calciatore che da tempo cerca fortuna in televisione,l’altro un pugile irresistibilmente attratto dallo showbiz – parlano di figa. E di scopate. Lo scriviamo così, perché sia chiaro a tutti i neobigotti. Per intenderci: non capita solo a loro, lo fanno quotidianamente pure ministri, professori universitari, sociologi e quei giornalisti improvvisamente diventati moralisti di fronte alle parole così esplicite dei due concorrenti del reality. Tutti. Le donne, poi, non ne parliamo neppure. Magari hanno da poco terminato un consiglio di amministrazione, oppure hanno appena finito di condurre un telegiornale ed eccole al tavolo con le amiche a chiacchierare (anche) di maschi, misure, tradimenti e affini.

Per la voce di Radio 24 inutile e ipocrita scandalizzarsi:

A modo loro Bettarini e Russo parlano di una delle cose che fanno girare il mondo: il sesso. Sì, lo fanno in modo crudo, è vero. Mi sono fatto quella, quell’altra è una maiala mai vista, e quella poi fa delle porcate incredibili e via discorrendo. Nomi, cognomi, particolari. […] Cosa vi aspettavate? Che il pugile recitasse Flaubert o che l’ex della Ventura si scaldasse ricordando il primo bacino sulle labbra alla fidanzatina quindicenne? […] Non conosco i due soggetti sotto accusa e non voglio difendere nessuno. Non li ho mai incontrati in vita mia. Di più: l’ex moglie del Bettarini, Simona Ventura, ha tutto il diritto di andare in tribunale se si è sentita offesa. Figuriamoci. Ma cacciarli dalla trasmissione per indegnità, omofobia e altre minchiate del genere come fossero criminali di guerra sarebbe per Mediaset pura follia. Se davvero non c’è niente di concordato, se davvero quello che è uscito dalle loro bocche è tutto genuino, allora questo è il vero Grande Fratello, bellezza, e tu non puoi farci niente.

Photocredit copertina ANSA / MATTEO BAZZI