paola muraro indagata
|

Roma, Muraro indagata con Panzironi (imputato in Mafia Capitale)

Non solo Giovanni Fiscon. C’è anche un altro ex manager di Ama indagato a Roma insieme all’assessore all’Ambiente Paola Muraro, per abuso d’ufficio. Si tratta di Franco Panzironi, ex amministratore delegato dell’azienda municipalizzata dei rifiuti, imputato nel processo di Mafia Capitale. L’indagine di queste settimane si concentra sui favoritismi che avrebbero consentito proprio a Muraro di ottenere, oltre a compensi da 1,2 milioni di euro in 10 anni, anche altri sette incarichi da esterna per 500mila euro. Scrive Fiorenza Sarzanini sul Corriere della Sera:

Ai carabinieri del Noe è stato affidato il compito di verificare tutti i contratti ottenuti dal 2004 in poi. Ma il periodo ritenuto più interessante è quello che va dal 2008, perché con l’arrivo di Panzironi i compensi di Muraro subiscono un’impennata. Nel 2004 la consulente guadagna 30 mila euro, nel 2008 con il nuovo ad sale a 80 mila e due anni dopo percepisce altri 20 mila euro in più per un totale di 100 mila. L’ultimo contratto, scaduto il 30 giugno scorso, quando ormai era già entrata nella giunta Raggi, arrivava a 115 mila euro. Totale: 1 milione e 136 mila euro. La cifra in realtà è stata molto più alta. I controlli hanno consentito di rintracciare altri sette incarichi per mezzo milione di euro. Soldi che, questo dice la Procura, Muraro avrebbe percepito proprio grazie al rapporto privilegiato che aveva con Panzironi e quello ancor più stretto con Fiscon. Entrambi l’avevano scelta come consulente per la gestione degli impianti Tmb e tritovagliatori, assegnandole un ruolo da alto dirigente.

LEGGI ANCHE: L’ex assessore Minenna: «Roma rischia di finire nel baratro. Le Olimpiadi? C’era un piano B»

 

RIFIUTI ROMA, PAOLA MURARO INDAGATA CON IL MANAGER DI MAFIA CAPITALE

È nei prossimi giorni che i tre indagati dovranno chiarire la loro posizione. La legge impone che i consulenti possano ricevere incarichi solo se la stessa attività non può essere svolta dai dipendenti interni. Finora le verifiche su ama avrebbero dimostrato la presenza di persone specializzate, tra i funzionari, in grado di svolgere le stesse mansioni di Muraro.

(Foto di copertina: ANSA / ALESSANDRO DI MEO)