proprietà dello zenzero
|

Zenzero: ecco tutte le sue incredibili proprietà

Lo zenzero è una pianta miracolosa. Possiede infinite qualità benefiche per il nostro organismo ed è utilizzabile per numerosissimi scopi. Si tratta di un vegetale originario dell’Asia dove da secoli sono ben note le benefiche proprietà curative. Il sapore è molto particolare, spesso definito come agrodolce e piccante. Di questa pianta si utilizzano le radici, fresche oppure essiccate. Vediamo nel dettaglio le proprietà dello zenzero, quali sono gli scopi e come impiegarlo per il nostro benessere.

Ad oggi la certezza che le proprietà dello zenzero siano molteplici è un dato di fatto

Sembra molto apprezzato anche dalla medicina tradizionale per via della sua composizione, caratterizzata da oli essenziali, zingerone, gingerina, resine preziose e mucillagini. Possiede proprietà di tipo anti-ossidante perché combatte i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento. Questa proprietà è collegata a quella antitumorale, soprattutto della zona del colon. Se assunto regolarmente, lo zenzero aumenta la nostra temperatura corporea facendoci bruciare calorie e migliorando i livelli del nostro metabolismo basale, cioè quanto bruciamo se siamo a riposo.

Lo zenzero è spesso definito anche aromatizzate e digestivo, nonché anti-reumatico e gas-stimolante. Tutte queste qualità rendono lo zenzero efficace per migliorare la digestione, la circolazione sanguigna e il drenaggio dei liquidi corporei. Ma non è tutto! Sembra che sia efficace contro i disturbi di tipo cronico come cistiti, mal di testa e dolori renali. Al tempo stesso, proprio in queste circostanze, lo zenzero rivela una ulteriore proprietà utile a ridurre l’utilizzo di farmaci, ovvero quella anti-dolorifica.

Se utilizzato correttamente nella nostra alimentazione, lo zenzero può ridurre significativamente i livelli di colesterolo dannoso nel sangue, ripristinare la flora batterica e risollevare gli intestini più delicati delle persone che spesso soffrono di colite. Tra le miriadi di proprietà dello zenzero vi è anche quella di contrastare efficacemente mal di testa, nausea, crampi muscolari e dolori articolari di tipo cronico.

Mille proprietà dello zenzero per mille usi: vediamo come impiegarlo

Lo zenzero può essere adoperato sia fresco che in polvere. Assumerlo fresco può non risultare gradevole per i palati più delicati ma dovete sapere che, se masticate piccoli pezzettini di radice, le qualità e i benefici per il nostro organismo saranno triplicate. Si trova in tutte e due le forme nei supermercati ed è impiegato nella preparazione di molti liquori, di sciroppi e anche di birre aromatizzate. Possiamo trovarlo negli infusi per tisane, nei thè e nelle bevande energetiche. A volte è possibile acquistarlo in forma di frutta secca candita o trovarlo, soprattutto nella cucina indiana, nel curry. Altri esempi ottimi di impiego dello zenzero sono i dolci da forno, le zuppe di verdure, il caffè macchiato e la macedonia di frutta.

Sarebbe meglio utilizzare lo zenzero fresco per svariate ragioni, sebbene occorra molta cura per la sua conservazione. Deperisce molto velocemente, per cui va tenuto al buio in un posto secco e asciutto. Non può essere congelato previa cottura e non va assolutamente tenuto in frigorifero. L’ideale sarebbe tenerlo in una scatola di plastica ermeticamente chiusa, per evitare che si disperda troppo il suo odore pungente. Ovviamente, una dieta equilibrata si basa sulla variazione continua degli alimenti assunti, per cui, sebbene lo zenzero possieda tutte queste qualità, è bene alternare e variegare i nostri pasti continuamente. Esistono in commercio delle polveri miste da cucina a base di zenzero e altre spezie tipicamente indiane. Il loro costo è mediamente basso e il loro impiego in cucina renderà i vostri piatti deliziosi!

Ora che conoscete tutte le proprietà dello zenzero, fateci sapere le vostre ricette qui nei commenti!

(Photocredit copertina: ANSA-DPA)