sparta praga-inter diretta
|

SPARTA PRAGA-INTER 3-1 | Nerazzurri irriconoscibili

SPARTA PRAGA-INTER 3-1

Una Inter irriconoscibile allo stadio ‘Generali Arena’ subisce tre sberle dallo Sparta Praga: in rete due volte Kadlec e poi Holek. I nerazzurri commettono molti errori in difesa e riescono quasi mai a rendersi pericolosi. Il primo tempo finisce con un doppio vantaggio dei padroni di casa e senza tiri in porta degli ospiti. Nel secondo tempo una fiammata di Palacio riporta l’Inter sotto. Ma l’iniezione di fiducia dura poco. L’espulsione di Ranocchia lascia i nerazzurri in 10 e spegne le loro speranze. Poi arriva il colpo del ko, a 15 minuti dal termine.

 

LEGGI ANCHE: ROMA-ASTRA GIURGIU DIRETTA LIVE

 

SPARTA PRAGA-INTER 3-1 TABELLINO

SPARTA PRAGA (4-5-1): Koubek; Karavaev, Mazuch, Holek, M. Kadlec (al 74′ Pulkrab); Cermak (all’87’ Lafata), Frydek (al 66′ Julis), Dockal, Sacek, Holzer, V. Kadlek.. Allenatore: Holoubek.

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio (al 56′ Ansaldi), Ranocchia, Murillo, Miangue; Gnoukouri (al 70′ Icardi), Felipe Melo; Candreva (al 63′ Perisic), Banega, Eder; Palacio. Allenatore: De Boer.

Ammoniti: Frydek, V. Kadlec, Julis e Pulkrab (Sparta Praga). Espulso: Ranocchia (Inter) per doppia ammonizione al 75′.

Regi: V. Kdelc al 7′ e 25′, Palacio al 71′ e Holek al 76′.

 

LEGGI ANCHE: SPARTA PRAGA-INTER 3-1 VIDEO GOL HIGHLIGHTS

 

SPARTA PRAGA-INTER 3-1 DIRETTA

94′ – Fischio finale! SPARTA PRAGA-INTER 3-1! Per i nerazzurri serata da dimenticare. Seconda sconfitta in due partite nel girone di Europa League

92′ – Quarta ammonizione per lo Sparta Praga. Cartellino giallo per Pulkrab per un fallo su Icardi.

88′ – Clamorosa occasione sprecata da Eder dopo una ripartenza. L’attaccante interista è riuscito a bucare la difesa, ma non ha realizzato a tu per tu con il portiere. Conclusione da dimenticare. La palla finisce fuori.

87′ – Terza ed ultima sostituzione per lo Sparta Praga: fuori Cermak, dentro Lafata. In precedenza Julis al posto di Frydek e Pulkrab al posto di M. Kadlec.

80′ – Terza ammonizione della gara per lo Sparta Praga. Cartellino giallo per V. Kadlec, autore di una doppietta, per un’entrata ruvida su Palacio.

78′ – Seconda ammonizione per lo Sparta Praga. Cartellino giallo per Pulis, dopo fallo tattico su Perisic. Tra i cechi in precedenza ammonito Frydek, al 58esimo. Al 75′ espulso l’interista Ranocchia.

75′ – Il difensore Holek ha messo a segno il probabile colpo del ko. Solo un’impresa può consentire all’Inter di recuperare il risultato. I nerazzurri giocano con un uomo in meno dopo l’espulsione di Ranocchia.

 

LEGGI ANCHE: ROMA-ASTRA GIURGIU DIRETTA

 

75′ – SPARTA PRAGA-INTER 3-1! HOLEK!

75′ – INTER IN DIECI! ESPULSO RANOCCHIA! Il difensore nerazzurro è stato mandato negli spogliatoi dopo aver steso Pulkrab. Era già stato ammonito ad inizio secondo tempo.

74 – Seconda sostituzione nelle fila dello Sparta Praga: fuori M. Kadlec, dentro Pulkrab. In precedenza Julis al posto di Frydek.

71′ – Palacio ha sfruttato una disattenzione della difesa avversaria. Ha recuperato palla alla trequarti, scambia con Eder, poi entra in area e trafigge il portiere.

71′ – SPARTA PRAGA-INTER 2-1! PALACIO!

70′ – Terzo ed ultimo cambio per l’Inter. Dopo Ansaldi e Perisic entra anche Icardi, al posto di Gnokouri. La punta argentina agirà ora sul fronte offensivo insieme a Eder e Palacio.

69′ – Nemmeno l’ingresso di Perisic sembra aver dato una scossa all’Inter. La manovra dei nerazzurri non dà inizio ad azioni pericolose.

66′ – Esce dal campo in barella, poco essere stato colpito da Melo, il centrocampista Frydek. Al suo posto Julis. È la prima sostituzione per lo Sparta Praga.

63′ – Seconda sostituzione della partita. Ancora un cambio nell’Inter: Perisic prende il posto di Candreva. In precedenza, al 55esimo minuto, Ansaldi al posto di D’Ambrosio.

62′ – Due calci d’angolo per lo Sparta Praga. Sul secondo corner l’azione termina con un palla sprecata in fallo laterale. La squadra ceca sembra controllare. Nei nerazzurri si sente l’assenza di Icardi e Perisic.

58′ – Seconda ammonizione della partita. Cartellino giallo per Frydek. Al primo minuto del secondo tempo era stato ammonito Ranocchia.

55′ – Arriva la prima sostituzione della partita. Esce l’interista D’Ambrosio, entra Ansaldi.

53′ – Un cross dalla destra di Candreva viene deviato in angolo. Batte proprio l’ex laziale. Colpisce di testa Ranocchia, senza però centrare la porta. Nessun pericolo per lo Sparta Praga. Inter ancora irriconoscibile. E prevedibile. I padroni di casa sembrano controllare.

50′ – Anche nel secondo tempo lo Sparta Praga sembra avere in mano il gioco. Ad un minuto dal rientro in campo i padroni di casa hanno trovato l’esterno della rete con l’esterno destro difensivo Karavaev. Al quinto minuto poi lo Sparta ha conquistato una punizione da posizione pericolosa.

47′ – Arriva al secondo minuto del secondo tempo il primo intervento con le mani del portiere dello Sparta Praga.

46′ – Primo ammonito della gara, l’interista Ranocchia, autore di un fallo su Dockal.

46′ – Cominciato il secondo tempo di Sparta Praga-Inter.

 

Nel corso del primo tempo l’Inter non ha realizzato nessun tiro in porta. I nerazzurri stanno ripetendo la brutta prestazione della prima giornata. Lo Sparta Praga, intanto, esulta sui social network per il doppio vantaggio:

 

 

45′ – FINE PRIMO TEMPO! SPARTA PRAGA-INTER 2-0! Vantaggio meritato per i padroni di casa, pericolosi in molte occasioni. Inter senza idee e distratta in difesa. Serve una scossa. Partita corretta: nessun ammonito.

40′ – Holek mette fuori un cross di Candreva. Nerazzurri non impensieriscono i padroni di casa.

40′ – L’Inter manovra a centrocampo senza riuscire a servire Eder e Palacio, due fantasmi finora. Il copione è sempre lo stesso, alla prima distrazione dei nerazzurri gli avversari recuperano palla e cominciano un’azione di contropiede. È il solito Kadlec a rendersi pericoloso. Si tratta di un attaccante di ottimo valore.

35′ – Ancora un pericolo per l’Inter. Murillo chiude in area su Cermak. Lo Sparta Praga sembra avere davvero il controllo della partita.

32′ – Palacio non riesce a pungere. Prima si fa sorprendere in posizione di fuorigioco poi viene anticipato su una palla alta.

30′ – Dopo la prima mezz’ora l’Inter non è riuscita a rendersi mai pericolosa e ha dimostrato di avere evidenti difficoltà in fase difensiva. La difesa è stata troppo facilmente bucata, non solo in occasione delle due reti. Nessuna idea a centrocampo. Nessuna organizzazione di gioco. Lo Sparta Praga gioca un calcio elementare ma molto efficace.

26′ – Doppio vantaggio meritato per i padroni di casa. Inter finora inesistente. Per i nerazzurri nessuna azione pericolosa, nessun tiro in porta. La squadra sembra irriconoscibile. Sparta Praga pimpante fin dai primi minuti di gioco.

25′ – SPARTA PRAGA-INTER 2-0! IN GOL ANCORA V. KADLEC! I nerazzurri si fanno soprendere da uno schema su calcio di punizione. Frydek serve l’autore della rete mentre i difensori di De Boer restano a guardare.

21′ – La difesa interista è in affanno da inizio partita. Murillo libera in angolo dopo l’ennesima iniziativa dei padroni di casa dalla destra.

19′ – Ancora una ripartenza dello Sparta PRaga. V. Kadlec si invola verso l’area. Recupera la difesa. I nerazzurri continuano a rischiare.

16′ – V. Kadlec cade in area e chiede il rigore. Ma non c’è fallo di Murillo.

14′ – Ancora un errore della difesa dell’Inter. Dopo un retropassaggio al portiere Handanovic e un passaggio a Murillo, lo Sparta Praga riesce a recuperare palla cominciando una pericolosa azione offensiva. Dockal mette palla al centro. Il nerazzurro D’Ambrosio libera dall’area piccola.

9′ – V. Kadlec ha portato in vantaggio lo Sparta Praga sull’Inter con un tiro alla destra di Handanovic dall’interno dell’area di rigore. L’azione dei padroni di casa è partita con un lungo lancio, poi un veloce cambio al limite dell’area. V. Kadlec ha sfruttato la disattenzione del reparto difensivo dei nerazzurri.

7′ – SPARTA PRAGA-INTER 1-0! GOL DI V. KADLEC!

5′ – Nei primi minutis cambi veloci a centrocampo. Più pericolosi i padroni di casa.

4′ – Tiro di V. Kadlec. Handanovic senza problemi.

3′ – Prima azione insidiosa della partita per lo Sparta Praga. Cross teso e basso dell’esterno destro Cermak dal fondo. Libera la difesa nerazzurra. Anticipato V. Kadlek.

1′ – Fischio di inizio di Sparta Praga-Inter. Prima palla giocata dai padroni di casa.

Sono solo 10mila gli spettatori allo stadio ‘Generali Arena’. Inter in tenuta bianca. Sparta Praga in completo granata. Tra i nerazzurri fascia di capitano a Palacio. Tra i padroni di casa a Dockal.

SPARTA PRAGA-INTER, NOVITÀ – De Boer schiera contro lo Sparta Praga molti calciatori che nelle partite del campionato italiano non trovano spazio dal primo minuto. Il turnover riguarda i difensori Ranocchia e Miangue, i centrocampisti Gnoukouri e Melo, e gli attaccanti Eder e Palacio, titolari rispettivamente al posto di Perisic e Icardi. In panchina anche Ansaldi, Medel e Miranda. I non convocati sono il difensore Santon e i centrocampisti Brozovic e Biabiany. Non fanno parte della lista di Europa League Jovetic, Gabigol, Kondogbia e Joao Mario. Ecco alcune immagini dallo spogliatoio degli ospiti postate sull’accout ufficiale della società:

 

sparta praga-inter diretta
(Immagine: screenshot dall’account Twitter @Inter)

 

Per fermare i temibili nerazzurri lo Sparta Praga dovrà superare le difficoltà degli ultimi giorni. Dopo la sconfitta nel derby con lo Slavia Praga  si è dimesso l’allenatore Scasny. temporaneamente la panchina è stata affidata al suo ex collaboratore Holoubek, coadiuvato da altri due ex collaboratori del tecnico.

SPARTA PRAGA-INTER, FORMAZIONI UFFICIALI – Le società hanno cominciato a comunicare ai tifosi le loro formazioni ufficiali attraverso gli account Twitter. Lo Sparta Praga si presenta con un 4-5-1, con Dockal centrocampista più avanzato alle spalle della punta V. Kadlek:

 

sparta praga-inter diretta
(Immagine: screenshot dall’account Twitter @ACSparta_EN)

 

L’Inter scende in campo con 4-2-3-1. Spazio a Palacio in attacco al posto di Icardi, che siede in panchina. Alle spalle della punta agiranno Candreva, Banega e Eder. Tra le riserve anche Perisic e Miranda. Santon, Brozovic e Biabiany non sono stati convocati:

 

sparta praga-inter diretta
(Immagine: screenshot dall’account Twitter @Inter)

 

 

Sparta Praga-Inter è una partita estremamente importante per i nerazzurri dopo la sconfitta casalinga subita nella prima giornata di Europa League. La squadra di De Boer nel primo incontro del girone Kè stata battuta dagli israeliani dell’Hapoel Beer Sheva (per 0 a 2). Un nuovo passo falso complicherebbe il cammino verso i sedicesimi di finale. Sono previsti cambi rispetto alla formazione schierata in campionato domenica scorsa. Il bomber Icardi, ad esempio, dovrebbe partire dalla panchina. Nella prima giornata anche lo Sparta Praga è stato sconfitto, dagli inglesi del Southampton (con il risultato di 3 a 0).

SPARTA PRAGA-INTER, STATISTICHE – Non ci sono molte statistiche relative a sfide tra Sparta Praga e Inter. Le due squadre finora non si sono mai incontrate in competizioni Uefa. L’unico precedente è una doppia sfida in Coppa delle Fiere, dove ad imporsi furono i nerazzurri. Lo scorso anno lo Sparta Praga ha affrontato la Lazio agli ottavi di finale di Europa League, riuscendo a passare il turno. L’Inter ha vinto ben tre volte la Coppa Uefa, nel 1991, 1994 e 1998. Ed è riuscita a superare la fase a gironi due volte su due da quando la competizione ha cambiato formula e nome diventando Europa League.

Guarda la gallery:

 

SEGUI > SPARTA PRAGA-INTER DIRETTA STREAMING

 

SPARTA PRAGA-INTER, ARBITRO – Sono portoghesi i direttori di gara di Sparta Praga-Inter, gara valida per la seconda giornata della fase a gironi dell’Europa League 2016/2017. L’arbitro è Artus Dias, affiancato ai guardalinee Tavares e Soares, al quartouomo Pereira e agli addizionali Miguel e Martins.

 

SPARTA PRAGA-INTER FORMAZIONI

Moduli tattici differenti (4-5-1 per i padroni di casa e 4-2-3-1 per gli ospiti nerazzurri allenati da Frank De Boer). Ecco le formazioni ufficiali:

SPARTA PRAGA (4-5-1): Koubek; Karavaev, Mazuch, Holek, M. Kadlec; Cermak, Frydek, Dockal, Sacek, Holzer, V. Kadlek.. Allenatore: Holoubek.

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Ranocchia, Murillo, Miangue; Gnoukouri, Felipe Melo; Candreva, Banega, Eder; Palacio. Allenatore: De Boer.

 

(Foto di copertina da archivio Ansa. Credit: EPA / FILIP SINGER)