Google Translate GNMT
|

Google Translate sempre più umano e preciso nelle traduzioni

Google Translate migliora. Per festeggiare i 10 del suo servizio di traduzioni simultanee online Google ha annunciato un cambiamento che dovrebbe portare a una significativa riduzione di errori. Google Translate adotterà un sistema basato sull’utilizzo delle rete neurali, per avvicinare la traduzione al processo mentale degli esseri umani.

IL NUOVO GOOGLE TRANSLATE

Google ha comunicato sul suo blog ufficiale i cambiamenti che renderanno sempre più precise le traduzioni offerte Google Translate. Questo servizio compie in questi giorni dieci anni, e la sua popolarità è stata minata dall’imprecisione. Seppur migliorato negli anni, non sempre Google Translate è capace di offrire traduzioni precise dei testi online, a causa di un sistema che si concentrava troppo sulla singola parola, non comprendendone il significato diverso assunto a seconda del contesto utilizzato. Google ha così sviluppato un nuovo sistema, Neural Machine Translation system (GNMT). Questa tecnologia permette attraverso un algoritimo basato sul deep learning, la tecnologia che mima i neuroni umani, di sviluppare traduzioni sempre più umane.

LEGGI ANCHE

I siti che ti dicono quello che Google sa di te

GOOGLE TRANSLATE E LE TRADUZIONI UMANE

Google ha rimarcato che attraverso il GNMT gli errori di traduzione automatica scendano sensibilmente. La svolta è arrivata attraverso la capacità di Translate di tradurre frasi partendo da una frase, così da consentire una comprensione del testo vicina al metodo utilizzato da un traduttore. GNMT sarà attivo subito con il servizio di traduzione tra inglese e cinese, le due lingue più diffuse al mondo, e sarà gradualmente adottato anche per le altre. Google ammette come GNMT non sia ancora capace di risolvere i problemi di traduzione imprecisa, ma come già ora sia vicino a un livello comparabile a quello umano per lingue prossime tra di loro come quelle latine.