bandiera arcobaleno
|

Roma, ragazza picchiata dai genitori della fidanzata: «Lei mi ha lasciata, teme la famiglia»

Offesa, insultata e picchiata in strada dai genitori della fidanzata. È la triste storia di una 26enne romana (Angela è un nome di fantasia), venerdì sera presa a schiaffi da due donne nei pressi di un locale della Gay Street, dove si sarebbe dovuta incontrare con la ragazza. A colpirla erano proprio la madre e una zia della fidanzata. L’episodio è stato raccontato in un’intervista rilasciata a Marco Pasqua per Il Messaggero:

«Stavo aspettando la mia ragazza, fuori dal Coming Out. Saremmo dovute andare a ballare in discoteca. A un certo punto si avvicina una signora: mi sorride e mi chiede se abbia da accendere. Le spiego che non fumo. E’ allora che inizia a scrutarmi, prima di presentarsi: “Piacere, sono Laura”. Subito dopo arriva un’altra signora (la mamma di Claudia, ndr), che si presenta e mi dà la mano. Non faccio in tempo a salutarla, che lei mi trascina lontano dal locale, tirandomi per la mano: è allora che mi versa il bicchiere che tenevo in mano e mi inizia a schiaffeggiare, dopo avermi spinta sui motorini parcheggiati lungo la strada».

 

E nessuno è intervenuto?

 

«Inizialmente solo la mia amica, che mi ha presa per le spalle e mi ha trascinato via da quella donna, che intanto aveva iniziato a gridare: “Chi sei tu? Sei entrata nel mio mondo e io ora sono venuta nel tuo. E’ stato Dio a mandarmi qui questa sera”. Mi insultava. Io ero convinta che avesse sbagliato persona, non riuscivo a capire. Voleva portarmi via: “Tu adesso vieni via e lasci il pace mia figlia”».

 

E lì hai capito chi fosse quella donna…

 

«Sì. E’ stato allora che ho cercato la mia ragazza, per avvisarla. Appena Claudia mi ha vista, ha iniziato a gridare: “Cosa le state facendo?”. E da allora non ho più capito niente, tanta è stata la confusione. Mi ricordo che il padre mi ha dato un pugno».

LEGGI ANCHE: Ilary Blasi difende Totti e scuote la Roma: «Spalletti piccolo uomo, Pallotta ragionasse prima di parlare»

 

RAGAZZA PICCHIATA IN STRADA DAI GENITORI DELLA FIDANZATA

Angela ha raccontato anche di essere stata colpita dal padre, con un cazzotto. Dopo l’episodio, la 26enne ha poi ricevuto un sms della fidanzata (Claudia è il nome di fantasia) che le ha comunicato di aver deciso di interrompere la relazione. «Ha detto che tra la famiglia e me, sceglie i genitori. Ha troppa paura di loro», ha dichiarato la vittima dell’aggressione. Un incubo cominciato da poche settimane. La relazione ha avuto inizio a febbraio. Ad agosto i problemi di Claudia con la famiglia, quando hanno scoperto che è lesbica.  «So che hanno anche alzato le mani su di lei, altre volte», ha detto ancora Angela.

(Foto di copertina: JAY DIRECTO / AFP / Getty Images)