roberto fico tutino
|

Roberto Fico e l’avviso a Virginia Raggi: «Su Tutino ascolti le nostre ragioni»

«Eccessi di personalismo e di egocentrismo non servono a nessuno. E’ una regola che vale sempre, a livello nazionale e locale. Guardiamo a come si sono ridotti i partiti. Mica sono nati in modo sbagliato, anzi avevano idee di cuore poi però sono crollati sotto i personalismi, le divisioni, le correnti. Sono l’anticamera della fine e il M5S deve riuscire ad avere gli anticorpi». Roberto Fico, membro del direttorio M5S, si sfoga in un’intervista a La Stampa. E parla del caso Raggi.

Italia 5 stelle Palermo | SEGUI LA DIRETTA STREAMING

FICO AVVISA RAGGI: “SI LEGGA NOSTRE INTERROGAZIONI”

Sulla scelta dell’assessore al Bilancio Tutino, aspramente criticato dal M5S tre anni fa, Fico ha dichiarato: «E’ una scelta di Virginia, vedremo se sarà confermato. Ma non c’è dubbio che su quel nome abbiamo fatto delle interrogazioni parlamentari, rilanciate da Di Battista e da Ruocco. Diamo per scontato che, se noi facciamo un’interrogazione, un sindaco se la vada a leggere. E’ depositata. Può essere anche sbagliata e ha ragione la sindaca, ma certamente prima deve valutarla».

FICO SUL MOVIMENTO: “BASTA VIPPAGGINI”

E ancora: «Questo periodo di difficoltà ci ha insegnato che dobbiamo condividere di più, incontrarci e fare meno selfie, abbandonare la vippagine inutile». Il programma da la linea politica «In Parlamento come nei Comuni – ha spiegato Fico – Sul blog abbiamo votato sul testamento biologico e sull’eutanasia, faremo così per altre decisioni, condividendole con gli iscritti certificati. Quando ci sono cose più difficili da dirimere, sarà il garante a occuparsene. Prima erano Beppe e Gianroberto, ora solo Beppe ha il potere di dare e levare il simbolo».